Milano: risparmiare sulla spesa alimentare

di pierfrancesco99 4

Milano è per antonomasia una delle città più care d’Italia e per cercare di cambiare questa situazione il Comune e la Coldiretti hanno proposto la creazione di un outlet del cibo, dove coniugare qualità e prezzi abbordabili. In questo posto si possono trovare verdure carni latte e derivati prodotti in loco e a prezzi davvero molto concorrenziali.

Un idea che potrebbe far risparmiare molto tempo ai consumatori, che non sarebbero più costretti a navigare da un supermercato all’altro alla ricerca del prezzo migliore. Si stimano in più di 10 mila i consumatori che già da qualche tempo fanno la spesa nei mercati all’ingrosso della città, dove prima si potevano trovare solamente verdura, pollo e pesce, e da poco è possibile comprare anche della carne.


Viene definita spesa di condominio, con i vicini di casa o gli amici, le famiglie e i conoscenti che in modo spontaneo decidono di dividersi la spesa. Questo tipo di spesa è già stata ampiamente testata dai gas meglio noti come gruppi d’acquisto solidale. Oppure c’è chi salta tutti gli intermediari e compra latte, frutta, verdura e carne direttamente dai coltivatori.

Il Comune con un altra ottima iniziativa annuncia vari sconti durante la quarta settimana del mese. Sbagliate a mio avviso le dichiarazioni di alcune associazioni dei consumatori che definiscono queste iniziative solamente populiste, ma io dico invece, sempre meglio di niente!

Commenti (4)

  1. Leggo sempre con piacere il vostro blog, uno dei miei preferiti tra quelli di IsayBlog.. e mi era sfuggito questo vecchio post su Milano.. volevo segnalarvi, per chi magari non lo conoscesse ancora, un sito davvero utile per rintracciare le migliori promo in corso nei supermercati di Milano e Lombardia.. si chiama KlikkaPromo.it e consente appunto di effettuare ricerche su vari prodotti alimentari e non in promozione nel proprio supermercato di fiducia, risparmiando e allo stesso tempo senza rinunciare ai prodotti di marca che tanto apprezziamo.. 🙂

  2. L’idea è davvero innovativa chissa che non apra nuovi scenari di mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>