Acquistare casa e risparmiare, prezzi in diminuzione

di Redazione Commenta

Continua la discesa dei prezzi delle abitazioni, un’ottima notizia per tutti coloro che sono alla ricerca della prima casa e che desiderano acquistare un’abitazione a un prezzo vantaggioso.

Secondo gli ultimi dati di analisi, infatti, i prezzi di acquisto delle abitazioni sarebbe nuovamente sceso registrando e confermando nuovamente un trend in discesa già registrato nel primo trimestre dell’anno 2013.

Secondo i dati provvisori inoltrati dall’Istat, l’Istituto nazionale di statistica, e resi noti anche da Adiconsum, i prezzi delle abitazioni sarebbero più bassi rispetto al primo trimestre dell’anno 2012 e agli ultimi mesi dello stesso anno, un trend dovuto al calo delle vendite a una situazione economica sempre più precaria.

Ecco i prezzi delle abitazioni rilevati e le analisi Istat:
– prezzi delle abitazioni più bassi rispetto al trimestre ottobre-dicembre 2012: -1,2%
– prezzi delle abitazioni più bassi rispetto al I trimestre 2012: -5,7%

Secondo i dati registrati e diffusi, Adiconsum comunica che:

Il calo rispetto all’ultimo trimestre 2012 è stato più contenuto rispetto ai precedenti per effetto della flessione dei prezzi delle abitazioni esistenti. Ma diminuiscono anche quelli delle abitazioni nuove. Per queste ultime si tratta del primo calo da due anni ad oggi. Nel primo trimestre 2013, per la prima volta il calo è dovuto sia alla diminuzione dei prezzi delle abitazioni esistenti che di quelle nuove.

Come trovare la casa dei propri sogni? Se si vuole trovare la casa perfetta (e perfetta anche per il proprio portafoglio) è bene rivolgersi a un’agenzia immobiliare o a un privato con il consiglio di un perito che possa valutare l’abitazione e gli eventuali lavori da apportare alla casa che volete acquistare. Dopo aver scelto la casa, e aver contrattato il suo prezzo (vendere è sempre più difficile, approfittate del momento complesso) è ora di iniziare a scegliere il mutuo: fisso o variabile? Il mutuo variabile si conferma ancora come il più economico, l’importante è che per questo venga stabilito un tetto massimo di spesa.

Photo Credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>