Risparmiare sull’uovo di Pasqua

di pierfrancesco99 1

L’osservatorio CODICI ha controllato il costo delle uova di pasqua nei supermercati, alimentari e bar di Milano, Roma, Pescara, Napoli, Bari e Catanzaro. Sono stati rilevati i prezzi sulle marche più conosciute ed è emerso che un chilogrammo di uovo di pasqua costa in media 35 euro.

Noi consumatori potremo risparmiare scegliendo un uovo di bassa qualità, che contiene circa il 30 per cento di cacao. Invece per coloro che prediligono la qualità, devono assicurarsi che in 300gr di uovo ci siano almeno il 35 per cento di burro di cacao, ciò fa lievitare il prezzo ad una media di 42 euro al kg. Per questo consigliamo di prepararvi l’uovo in casa che porterebbe un risparmio del 50 per cento a tutte le famiglie italiane. Infatti 300gr di cioccolato fondente costano al supermercato si o no 6 euro, mentre gli stampi costano in media 9 euro.


Ecco la ricetta del CODICI per prepararci il nostro uovo:

Ingredienti:

  • 300gr di cioccolato fondente
  • uno stampo di 16 cm di altezza (si trova nei negozi di casalinghi forniti)

Rompere il cioccolato a pezzetti e metterlo in una grossa scodella (o ciotola). Prendere un pentolino e riempirlo di poca acqua, metterlo sul fuoco fino ad ebollizione. Quindi spegnere il fuoco e posizionarvi sopra la scodella con il cioccolato, in modo che appoggi sul bordo del pentolino, ma che non tocchi l’acqua bollente sottostante.

Coprire con un coperchio e lasciare riposare per 10 minuti circa. Il cioccolato deve sciogliersi molto lentamente e soltanto con il vapore caldo dell’acqua, ma senza entrare in contatto con fonti di calore che ne modifichino troppo velocemente la temperatura.Togliere il coperchio e mescolare con un cucchiaio di legno.

Il cioccolato dovrebbe risultare ben sciolto. Ricoprire gli stampi (all’interno o all’esterno, come si preferisce) con il cioccolato, aiutandosi con il cucchiaio per distribuirlo omogeneamente. Lasciate raffreddare e mettete in frigo in modo che si indurisca. Ripetete l’operazione spalmando gli stampi di un altro strato e facendo raffreddare per altre due volte. Questo serve a rendere l’uovo più spesso perché non si rompa, ma si può anche alternare dei cioccolati diversi, ad esempio: fondente, bianco e fondente. Staccare l’uovo dagli stampi, facendo attenzione a non romperlo. Questa operazione risulta più facile con stampi di plastica semi rigidi.

Per unire le due metà pareggiate i bordi dell’uovo con un coltello e quindi appoggiateli ad una teglia fatta precedentemente scaldare in forno, in modo da farli sciogliere leggermente, poi pressateli tra di loro. Il cioccolato sciolto solidificandosi farà da colla. Prima di unire le due parti dell’uovo potete mettere al suo interno un vostro piccolo regalo personalizzato o un bigliettino.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>