Geloni in inverno, i rimedi naturali economici

di Fabiana Commenta

Con l’arrivo del freddo, del gelo e delle basse temperature, spesso e volentieri si presentano anche i temuti geloni.

mani, geloni

Si tratta di un problema di salute che riguarda le parti più esterne del corpo, le dita delle mani e dei piedi e che viene causato dagli sbalzi di temperatura, dal caldo al freddo, ma anche viceversa, dalla vasocostrizione (causata dal freddo) alla vasodilatazione (causata dal calore eccessivo).

Il sangue finisce per non irrorare più correttamente queste zone determinando rossore, gonfiore, prurito, bruciore: se il problema persiste e se compaiono delle lesioni cutanee con il serio rischio di infezione è necessario rivolgersi al medico, ma se presi in tempo i geloni possono anche essere curati con dei rimedi naturali ed economici. 

Scopriamo quali.

Pediluvio: per i geloni sui piedi, un ottimo aiuto arriva da un buon pediluvio preparato con sale grosso e olio d’oliva e acqua non bollente, ma tiepida.

Massaggi: massaggiate i piedi e mani interessati da geloni con l’olio di arnica che offrirà beneficio immediato per le sue proprietà antinfiammatorie. Altro rimedio ottimo da utilizzare è un preparato di olio extravergine d’oliva, limone o l’gel di aloe vera.

COME CURARE I GELONI

Limone e cipolla: applicate direttamente sul gelone in questione il succo di limone e massaggiate, facendo bene attenzione se si tratta di ferite aperte. Potrete anche utilizzare in alternativa delle fettine di rapa o di cipolla, ma anche il pepe di Cayenna in polvere.

Anche se siete tentati, il consiglio è di non utilizzare l’acqua calda, ma l’acqua tiepida in modo tale da poter lasciar riscaldare mani e piedi in modo graduale e non aggressivo. Occhio anche all’alimentazione: riducete gli zuccheri, gli alimenti grassi, l’alcol e il sale, privilegiate i legumi.

 

photo credits: THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>