Corso di difesa femminile gratis a Rimini

di Giada Aramu 1

Uniti contro la violenza sulle donne le forze dell’ordine e il Comune di Rimini lanciano un corso gratuito di difesa femminile, un’occasione per formarsi e poter imparare una tecnica di difesa valida e utile. Il corso sarà completamente gratuito ed è stato realizzato grazie alla collaborazione tra Carabinieri, Polizia, Guardia di finanza, Polizia Municipale e associazione Rompi in silenzio.

Oltre all’insegnamento delle principali tecniche di difesa, le donne potranno riflettere sull’aspetto psicologico della violenza femminile, una riflessione che sarà affrontata grazie alla presenza, professionale e sapiente, dell’associazione Rompi il Silenzio.

Il corso sarà composto da ben otto lezioni settimanali che inizieranno venerdì 12 aprile 2013 dalle ore 21 alle 23 presso la Sala A del Palasport Flaminio e sarà aperto a venticinque donne residenti nel Comune di Rimini. Per accedere al corso non sarà necessario iscriversi ma sarà obbligatorio presentare un documento valido rilasciato dal medico di famiglia che certifichi lo stato di buona salute.

Per informazioni si potrà contattare la Casa delle Donne in Piazza Cavour (l’accesso sarà garantito dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13). Sempre all’interno della Casa delle Donne sarà possibile accedere allo sportello di consulenza legale gratuita (con particolare attenzione alle problematiche del lavoro). Lo sportello sarà aperto tutti i venerdì dalle ore 15 alle 18.30: durante questi appuntamenti sarà possibile ottenere la consulenza gratuita di un avvocato del Foro di Rimini. Per ottenere informazioni sulle attività del centro e sugli eventi che saranno organizzati in futuro potrete visitare la pagina ufficiale dell’associazione Rompi il silenzio (qui il link), una realtà che offre aiuto alle donne vittime di violenza, molestie, maltrattamenti e che, grazie alla collaborazione con specialisti del campo, riesce ad aiutare le donne nel recupero dell’autonomia e dignità femminile. Se volete un consulto o avete bisogno di aiuto non esitate e contattate l’associazione: è un gesto che potrà salvare la vostra vita.

Photo Credits | Thinkstock

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>