Dal fotovoltaico all’eolico, sconti per gli impianti alternativi

di Paola Assanti 1

Il connubio Legambiente – Federcasse è risultato vincente negli ultimi anni, tanto da aver voluto  rinnovare una convenzione per la diffusione delle energie rinnovabili.  Federcasse, l’associazione che rappresenta oltre 400 banche di credito cooperativo e casse rurali italiane,  con oltre 4.200 sportelli, e Legambiente, per il triennio 2010 – 2013,  attraverso la rete delle Bcc e finanziamenti a tasso agevolato, daranno un aiuto concreto a chi volesse installare nella propria casa degli impianti ad “energia verde”,  spaziando dal fotovoltaico all’eolico. I destinatari dei finanziamenti sono privati cittadini, imprese ed enti pubblici che hanno l’opportunità di migliorare l’efficienza energetica nei propri locali o di diventare, essi stessi, produttori di energia pulita. Rispetto al triennio 2007/2009,   la nuova convenzione amplia le tipologie degli interventi finanziabili (Fonti Rinnovabili ed Efficienza, casa ecologica,  risparmio idrico, mobilità sostenibile) e provvede ad una riorganizzazione delle finalità per cui si accede al finanziamento.

Sarà compito delle singole Federazioni territoriali delle Bcc sottoscrivere accordi regionali con Legambiente, e all’interno di queste verranno definite le diverse condizioni di finanziamento, in ogni caso particolarmente vantaggiose. A Legambiente sarà riservato, come in precedenza, la fase dell’istruttoria tecnica delle domande di finanziamento. Nel periodo  2007 – 2009 l’ intesa  ha portato a valutare positivamente 1880 progetti, per un totale di circa 100 milioni di euro: quelli più richiesti sono stati gli impianti fotovoltaici (1.684 gli interventi), mentre 174 sono stati quelli di solare termico, 44 gli impianti a biomasse, 85 gli interventi di efficienza energetica, 5 di minieolico, 9 di geotermico, 1 mini idroelettrico e 22 interventi generici.

I risultati maturati in tre anni fanno capire come sia possibile, anche attraverso piccoli interventi, raggiungere obiettivi di grande portata contribuendo a diminuire sensibilmente le emissioni inquinanti dannosissime per l’ambiente. Questo accordo permetterà, inoltre, a tante famiglie e alle piccole imprese di rispondere con ottimismo alla crisi economica perchè investire nelle energie rinnovabili significa investire in uno sviluppo sano e pulito, capace di far risparmiare sulla bolletta, creare nuova economia e  salvaguardare la nostra salute.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>