Tablet Android low cost

di Redazione 1

Tablet Android low cost in arrivo. E’ questo ciò che sembra succederà a breve. I tablet hanno rivoluzionato il mondo dei pc durante tutto il 2010, ma a quanto pare sembra che il meglio debba ancora arrivare. Se l’anno appena passato ha visto la vendita di 20milioni di pezzi, per il 2011 si prospettano acquisti di quasi 60milioni di tablet, che per i pc rappresenta gran parte del mercato, essendo stata stimata, per l’anno in corso, una vendita di ben 410 milioni di computer. In tal modo il tablet sarà accessibile ad una clientela più ampia, i prezzi saranno quindi low cost, ed i marchi che proporranno costi accessibili saranno diversi e punteranno ad una forte concorrenza a Apple. Per questo taglio dei costi si presume si debba dire grazie al sistema operativo android che verrà utilizzato e che ha conquistato in breve tempo l’universo dei telefonini.

I tablet che si stanno progettando in questo momento sono centinaia, ed apparterranno a marchi come Dell, Motorola, Toshiba, probabilmente anche Asus, Lg e tanti altri. I prezzi partiranno da 300 euro, molto concorrenziale se si pensa che un ipad economico costa 499 euro. In rete trapelano già alcune piccole indiscrezioni sui vari modelli che nei prossimi mesi ci verranno proposti sul mercato e che andranno a fare buona compagnia al Galaxy Tab di Samsung, lanciato in ottobre. Il tablet Motorola, ad esempio, si chiamerà Xoom o Droid Xoom, avrà un display da 10 pollici con supporto a contenuti ad alta risoluzione, in formato 16:9 e risoluzione superiore a quella di iPad.

Il marchio Vizio, invece, sconosciuto o quasi in Italia, negli Usa è al primo posto con i suoi televisori Lcd, e per i tablet punta su un display a 8 pollici proposto, sembra, ad un prezzo molto, molto concorrenziale: staremo a vedere. Molto atteso è anche il Notion Ink Adam, progetto indiano dotato di uno schermo a nuova tecnologia che permetterà una lunghissima autonomia d’uso anche fino a 15 ore. Non solo il sistema android, però, sarà presente sui tablet in uscita a breve. Entro i primi tre mesi del 2011 sarà acquistabile il Playbook di Rim BlackBerry,  mentre Hp offrirà il suo PalmPad, basato sul sistema operativo webOs di Palm. Microsoft non è rimasta a guardare e lancerà, forse, un tablet con Windows 7 o con la versione «mobile» del suo sistema, lanciata da poco per i cellulari. La scelta è ampia, speriamo mantengano la promessa di prezzi low cost.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>