Trenitalia nel mirino dei consumatori

di Angela Gennaro 4

Trenitalia, ovvero: come ti faccio innervosire l’utente. Help Consumatori pubblica oggi un parere di Bosco, dell’Adiconsum, su una faccenda dai risvolti (per alcuni) affatto positivi. La faccenda è la seguente: dall’inizio di luglio sono stati soppressi i due Eurostar che collegano Roma a Taranto. Entrambi: quello in partenza da Taranto delle 6.16, e quello in partenza da Roma alle 15.45. Non solo: non c’è neanche più l’Intercity plus da Taranto alle 14 e da Roma alle 12.52.

Soppressioni di treni, e i consumatori non sono stati a guardare con le mani in mano: sedici Associazioni dei consumatori del Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti hanno portato avanti la richiesta di un incontro sia a Vincenzo Soprano, Amministratore delegato di Trenitalia, sia al Direttore Generale Trasporto Ferroviario del Ministero dei Trasporti Massimo Provinciali. Con una sola, urgente domanda: perché?

Si tratta di collegamenti, fanno notare i consumatori, che fanno parte del servizio di trasporto universale. Si tratta di tagli e “soppressioni” che, di fatto, rendono “diverso” il diritto alla mobilità di questi cittadini. Quei treni erano un collegamento con e per il sud, la Puglia e la Basilicata. Il Ministero dei Trasporti ha risposto diplomaticamente, cortesemente, ma con un nulla di fatto. E’ stato paventato un incontro in data da destinarsi.

Treni, passione e disperazione. Già, perché Altroconsumo pubblica anche, in questi giorni, un’indagine sull’indagine in carrozza. Dati affatto confortanti. E’ vero, sono stati fatti passi in avanti dal punto di vista dell’igiene e del confort. Si viaggia più veloci e forse anche più comodi, ma sui trani si respira ancora un’aria malsana. Treni dall’aria malsana è proprio il titolo dell’inchiesta dell’Adiconsum. Il concetto di pulizia può cambiare molto a seconda del treno su cui si capita, tra l’altro.

Due parlamentari Pdl, Giorgio Jannone e Gregorio Fontana, hanno presentato un’interrogazione al Ministero dei Trasporti, proprio in merito allo “stato dell’arte” dei treni. Per costituire, a breve termine, un organo capace di vigilare sulle condizioni dei vagoni utilizzati nei tratti con maggior frequenza di utenti. Che farà Trenitalia? staremo a vedere.

Foto|Angela Gennaro

Commenti (4)

  1. Sono veramente esterefatta per un rimborso negatomi nonostante abbia presentato documentazione che quel treno non l’ avevo preso causa ritardo eccessivo il22/12/09 e sono stata costretta a prendere il treno per la stessa meta il giorno successivo, anche questo è arrivato a destinazione con due ore di ritardo.Il protocollo è n°100113-27-051dopo aver ricevuto questa risposta negativa ho inviato un nuovo reclamo via internet ma anche questo non ha avuto esito positivo .Ho chiamato il n°199892021 e mi é stato chiesto di fare un ulteriore reclamo riferimento 38148 .Mi sembra assurdo continuare con questi reclami per la cifra di € 28,00ma mi chiedo comunque chi intasca questi soldi ?visto che tante persone come me si saranno trovate nella stessa situazionee sopratutto anche le persone che non hanno la possibilità di fare tutti questi reclami dove sono finiti i loro soldi di rimborso ?Ci tengo a precisare che io non ho auto e viaggio spesso sempre con il treno .Mi auguro di avere una risposta positiva almeno da chi dirige trenitalia .se vi serve documentazione posso sempre fornirvela .Verificate cosa mi è stato risposto nel primo reclamo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!119 minuti di ritardoda attribuire ad avverse cause metereologiche!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!ridicolo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!distinti saluti Eleonora Barp Via Decembrio 26 Milano Attendo notizie grazie

  2. You actually make it appear so easy together with your presentation however I find this matter to be really one thing that I think I would never understand. It sort of feels too complicated and extremely huge for me. I’m looking ahead to your subsequent put up, I will try to get the hang of it!

    http://engatirunelveli.com/cat/police-station/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>