Primo Maggio, frittata con fave, pecorino e parmigiano 

di Fabiana Commenta

Economiche, fresche e gustose: le fave rappresentano ancora oggi l’ingrediente principe della festa de primo maggio, la festa dei lavoratori. Tradizionalmente a Roma e nel Lazio si mangiano le fave con il pecorino, connubio perfetto di ingredienti per una giornata fra trascorrere all’aria aperta. 

Oggi proponiamo una ricetta economica, adatta per il Primo Maggio, ma anche per quando volete preparare un piatto di riciclo con pochi ingredienti a disposizione in casa. La ricetta della frittata con fave, pecorino e con parmigiano è un piatto unico tutto da provare e tutto da gustare anche in occasione di un picnic o come piatto veloce.

Ecco gli ingredienti

400 g di mollica di pane raffermo

150 g di latte

150 g di fave

 50 g di pecorino romano grattugiato – 50 grammi di parmigiano grattugiato

 2 uova grandi

olio di semi di arachidi

Tagliate il pane raffermo a fette: sistematelo in un un recipiente con il latte. Pulite e sbollentate le fave per qualche minuto e poi scolatele. Eliminate la pellicola che avvolge il seme. 

Riprendete anche il pane che si sarà ammorbidito e ormai intriso di latte. Lavoratelo con le mani fino a quando non lo avrete sminuzzato completamente. Ora aggiungete anche il pecorino e il parmigiano grattugiato (magari aumentando anche le quantità se preferite), le fave sbucciate, le uova sbattute e mescolate fino a quando non avrete ottenuto un composto bene omogeneo. 

Mescolate ancora tutti gli ingredienti e lasciate scalare tutto il composto all’interno di una padella calda dove avrete già versato un abobndante giro d’olio di semi di arachidi.

Livellate bene l’impasto con l’aiuto di una spatola e attendete un paio di minuti.

Ora abbassate la fiamma e lasciate cuocere la frittata per almeno dieci minuti per lato. Toglietela dalla padella, tagliatela a quadrotti e servitela quando è ancora tiepida. 

La vostra frittata economica è pronta per essere servita. Buon Primo Maggio!

 

photo credits | think stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>