Giornata Europea del Consumatore, Rendiamoci conto

di Angela Gennaro Commenta

Giornata Europea del Consumatore. Oggi l’appuntamento, dalla parte – a livello sovranazionale – di noialtri. Coloro che acquistano, consumano, scelgono e provano ancora a risparmiare. Come anticipato, protagonista la necessità di ripensamento dei modelli di consumo in tempi di crisi.

Meglena Kuneva, Commissario Ue alla tutela dei consumatori, ha parlato chiaramente di crisi:

Questa Giornata del consumatore costituisce in una certa misura una nuova partenza, soprattutto per far fronte alla crisi attuale, che è la più grave dal 1930. La politica dei consumatori, quindi, è in equilibrio con le preoccupazioni attuali, anzi ne costituisce un elemento di soluzione

E il consumatore, oggi, deve essere più veloce di ieri. Deve essere informato.

Oggi è anche i giorno in cui parte il progetto Rendiamoci conto. Il progetto, portato avanti da Adiconsum, Altroconsumo, Lega consumatori, Acu, CTCU e Casa del Consumatore, è finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico.

La mission è quella di dare l’aiuto più adeguato a tutti i consumatori. Per avere una guida nella difficile attività quotidiana della scelta dei prodotti, dei beni e dei servizi. Con un occhio di riguardo ai diritti, prima di tutto, e ai migliori comportamenti possibili. Ci sarà, infatti, a disposizione di coloro che vorranno fruirne, un Call center, che offrirà servizi di consulenza e assistenza per tutte le associazioni coinvolte.

Non mancheranno sportelli informativi in tutto il territorio del Paese, per fornire di persona analisi personalizzate. Per chi vorrà approfondire, anche pubblicazioni, guide di ogni genere. Ma anche incontri, convegni, eventi, workshop e simili.

Per essere fruibili da tutti e dappertutto, non mancheranno servizi via Internet. E verrà istituita una raccolta di tutte le segnalazioni che perverranno in merito a comportamenti scorretti, denunciati dagli stessi consumatori. Chapeau, ee come dire… Rendiamoci conto tutti. Il mercato aspetta solo un consumatore informato, e il consumatore informato consumerà meglio. In termini di qualità e di tasche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>