Come conservare i cachi

di Malvi Commenta

I cachi sono frutti tipicamente autunnali, ottimi da gustare e validi anche da utilizzare per la preparazione di marmellate e dolci. Maturano per tutto il mese di ottobre ed è necessario dunque conservarli nel modo corretto per poterne apprezzare le tante caratteristiche. Come conservare i cachi? Ecco qualche consiglio utile da mettere in pratica.

MARMELLATA DI CACHI, RICETTA ECONOMICA E GUSTOSA

I cachi, specialmente quelli molto maturi (che sono anche i più gustosi) sono davvero molto delicati. Ecco perché la cosa migliore da fare, dopo averli comprati, è quella di  lasciarli nelle apposite confezioni di cartone, nelle quali ogni frutto è alloggiato in un singolo vano. In questo modo non rischierete di vederli ammaccati. Una volta messi in frigorifero, i cachi generalmente si conservano per 2-3 giorni al massimo. Se invece preferite conservali fuori dal frigorifero, sappiate che la loro durata si riduce ancora: un giorno massimo due (stiamo sempre parlando di cachi molto maturi).

 MASCHERA IDRATANTE VISO FAI DA TE AI CACHI

E per quanto riguarda i cachi non ancora maturi? Un consiglio che arriva dalle nostre nonne: i cachi che ancora devono maturare vanno tenuti a temperatura ambiente insieme ad una mela, fino a quando non sono giunti a completa maturazione. I cachi vanno sempre capovolti: la parte superiore è infatti molto più dura di quella inferiore e quindi lo stesso peso del cachi non rischia di rovinare il frutto. Pochi consigli per conservare i cachi nel modo giusto e gustarli o usarli in cucina a vostro piacimento.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>