Latte: intesa con i produttori per il contenimento del prezzo

di pierfrancesco99 2

Se il mese scorso vi avevo indicato come risparmiare sul latte saltando tutta la distribuzione, oggi ho una bella notizia per tutti i consumatori. Infatti Mercoledì c’è stato un incontro tra Mister prezzi, Antonio Lirosi, col le associazioni d’industriali e commercianti. A conclusione Mister Prezzi ha detto:”Il contesto internazionale continua ad essere preoccupante – ha detto Lirosi – ma, per quanto riguarda l’Italia, abbiamo ottenuto oggi la disponibilità delle associazioni a sensibilizzare i propri associati al fine di contenere i prezzi al consumo”.

Il Garante ha quindi sottolineato che, in base alle rilevazioni, il prezzo al consumo del latte attualmente in Italia oscilla tra 1-1,10 euro e 1,60-1,70 euro. “L’esistenza di questa diversità è un bene – ha sottolineato il Garante – perché dimostra che il mercato è concorrenziale”. Lirosi ha comunque annunciato una verifica dei prezzi per il prossimo aprile. Buone le reazioni da parte delle associazioni dei consumatori, che ora si attendono un calo del prezzo, Federconsumatori ha inoltre monitorato il costo di un litro di latte fresco nelle diverse città italiane.


Acquistato al bar, nelle città in cui è possibile, o al supermercato, il prezzo, secondo l’Osservatorio dell’associazione, il latte sarebbe aumentato dal 3 al 12 per cento rispetto al 2007, con maggiori rincari nel centro-sud. Se una famiglia media italiana acquista un litro di latte al giorno, pari a una media di 1,55 euro – spiega l’associazione – la spesa annuale ammonta a 565,75 euro, ben 36,50 euro in più rispetto al 2007, pari al 7 per cento. Considerando poi una famiglia in cui sono presenti almeno due bambini, di cui almeno uno con età inferiore ad un anno, la spesa cresce di quasi il doppio e cioè di 73 euro annui.

Federconsumatori, in attesa che si operi sull’offerta di mercato attraverso un aumento regolato delle quote, ritiene fondamentale la realizzazione di sistemi istituzionali di verifica, controllo e sanzione contro gli abusi speculativi; la realizzazione della vendita diretta e di interventi volti a ridurre, di almeno il 10 per cento, il prezzo del latte fresco.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>