Ricette economiche con pane raffermo: il tiramisù

di Redazione 2

Quando in casa ci avanza un po’ di pane siamo soliti preparare delle polpettine, delle zuppe oppure delle semplici bruschette che abbrustolite ci permettono di gustarci quel pane che altrimenti sarebbe finito dritto dritto nella spazzatura. Ma il pane raffermo non può essere utilizzato solo per realizzare pietanze salate. Ebbene sì, oggi prepareremo un bel tiramisù grazie al pane avanzato. Il risultato sarà davvero sorprendente. Le origini di questo dolce non sembrano essere molto antiche, tuttavia non é possibile risalire precisamente ai tempi in cui per la prima volta venne servito questo buonissimo dolce. La leggenda, racconta che divenne il dolce prediletto dai cortigiani che davano al dolce proprietà afrodisiache, al punto che se ne consumava una porzione prima di andare a dormire con la propria compagna. In realtà probabilmente gli effetti erano dovuti al caffè, noto eccitante e soprattutto inibitore del sonno in alcuni casi.

Ingredienti:

– 300g di mascarpone
– pane raffermo
– 4 uova freschissime
– 150gr di zucchero
– caffè amaro
– Cacao amaro in polvere

Preparazione:

Iniziamo rompendo le uova, separiamo i tuorli dagli albumi e sbattiamo questi ultimi energicamente, meglio se con uno sbattitore elettrico. Il composto risultante deve essere a neve ferma. Aggiungiamo lo zucchero e il mascarpone ed incorporiamolo al composto. Montiamo i tuorli e aggiungiamo anche questi al composto, delicatamente e con un mestolo di legno mescolando dal basso verso l’alto. Adesso é arrivato il momento di comporre il dolce: iniziamo con uno strato di pane raffermo, bagnato con il caffè (se lo vogliamo dolce possiamo zuccherarlo), facciamo uno strato di crema di mascarpone e spolveriamo con cacao amare. Ancora pane raffermo, caffè, mascarpone e cacao amaro. Conserviamo il tiramisù in frigo per almeno 3 ore prima di servire. Questo dolce è sicuramente uno dei dessert più golosi e conosciuti al mondo, successo ottenuto grazie alla dolcezza del mascarpone e al gusto intenso del caffè.

Photo Credit | Thinkstock

 

 

 

 

 

 

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>