La spesa? Per Coldiretti meglio se dall’agricoltore

di Martina 1

Qualche giorno fa a Roma nella sede dell’antico mercato ebraico del pesce, in via San Teodoro al numero 74 è avvenuta l’inaugurazione del primo mercato degli agricoltori di Roma, il “Mercato di Campagna Amica del Circo Massimo“. Proprio in questa occasione Coldiretti/Swg ha reso noti i risultati di un’indagine che ha svelato come nel corso del 2009, due italiani su tre si sono recati a fare la spesa direttamente dal produttore almeno qualche volta e l’11% lo ha fatto regolarmente.

Coldiretti sottolinea come

L’ acquisto diretto dal produttore è l’unica forma di distribuzione commerciale che ha registrato una crescita battendo nell’alimentare negozi, hard discount e ipermercati anche grazie alla moltiplicazione delle aziende agricole e dei mercati degli agricoltori dove acquistare direttamente

Perchè si preferisce acquistare direttamente dall’agricoltore? Secondo il 63% degli intervistati per la genuinità, per il 39% è invece una questione di gusto e per il 28% perchè si risparmia. Pensate poi che il 44% dei consumatori non effettua acquisti direttamente dal consumatore perchè non sanno a chi potersi rivolgere.

Ricordo anche che Coldiretti è impegnata nella creazione di una rete di ventimila mercati degli agricoltori firmati “campagna amica” dove i consumatori possono acquistare direttamente dagli allevamenti e dalle coltivazioni italiane; in questo modo si spera di combattere l’aumento del prezzo dei prodotti che c’è dal campo alla tavola. Passaggi intermedi, ricarichi eccessivi applicati dalla distribuzione e speculazioni: queste, secondo gli intervistati, le motivazioni che stanno alla base dell’aumento dei prezzi dal campo alla tavola.

Queste le parole di Sergio Marini, presidente della Coldiretti

Gli italiani spendono 205 miliardi all’anno in alimenti e bevande. Il progetto della Coldiretti per una filiera agricola tutta italiana punta a tagliare le intermediazioni e le distorsioni nel passaggio dal campo alla tavola per combattere una situazione che impoverisce cittadini e imprese agricole in un difficile momento di crisi economica

LE SOLUZIONI PER COMBATTERE LA MOLTIPLICAZIONE DEI PREZZI

1) favorire gli acquisti direttamente dal produttore agricolo o nei farmer markets (47 %)

2) favorire la presenza di prodotti locali e di stagione sugli scaffali (38 %)

3) favorire la concentrazione della distribuzione commerciale (12 %)

4) altra soluzione (3%)

Fonte: indagine Coldiretti-Swg

Siete d’accordo?

Via|coldiretti.it


Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>