WiFi gratis: a spasso per Roma con il pc

di Redazione 2

Un giro al Colosseo e poi una passeggiatina ai fori imperiali. Una sbirciatina al nostro profilo Facebook e una chattatina con l’amico oltreoceano. Poi possiamo rinfrescarci presso la fontana di Trevi per proseguire per il Pantheon. E dopo andiamo a riposare sul Pincio, ne approfittiamo per controllare la nostra mail. Tutto questo sarà possibile, passeggiare per le strade e le zone storiche della città, oppure visitare i luoghi principali dell’arte e della cultura, e nel contempo  connettersi gratuitamente alla rete attraverso il wi-fi.

L’iniziativa, battezzata con il nome “Provincia Wi-Fi”,  è stata appena presentata proprio dal presidente dell’Ente provinciale, Zingaretti, e dal sottosegretario ai Beni Culturali, Giro. Dopo Università, ospedali, parchi e spiagge, il wifi sarà presente nelle zone “simbolo” della città: nei principali musei e nei pressi delle aree archeologiche romane. Il Colosseo, i Fori imperiali, la Domus Aurea, il Palatino, e numerosi altri siti culturali permetteranno di accedere alla rete gratuita senza fili. Tutto questo sarà possibile nel 2012.

L’iniziativa nasce dall’accordo firmato tra la provincia di Roma presieduta da Zingaretti e tra il Ministero dei Beni Culturali, i lavori di realizzazione di questa nuova rete senza fili inizieranno al più presto e i primi siti wi-fi saranno già disponibili e utilizzabili dalla prossima estate 2012. Presto l’amministrazione fornirà i dettagli per usufruire di questa possibilità, ovviamente gratis.

Con questo accordo – ha detto il presidente della Provincia Nicola Zingaretti – facciamo un importante salto di qualità nell’offerta di servizi culturali dedicati ai cittadini e ai turisti, rendendo più moderni gli spazi museali e i luoghi archeologici. Pensiamo di dotare di questo servizio tutti gli spazi più importanti, vedremo con i tecnici che sono già al lavoro.

Oggi la Provincia prosegue la sua opera di costruzione di una grande infrastruttura immateriale per rendere il territorio più accessibile. Io stesso – ha concluso il sottosegretario ai Beni Culturali Francesco Giro – mi sono collegato alla rete della Provincia quando ero in vacanza, posso dire di essere un cliente di Zingaretti.

Commenti (2)

  1. Magari riusciamo ad uniformarci alle altre capitali europee, magari…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>