Risparmiare gas, ecco come farlo in cucina

di Redazione 2

Risparmiare gas, eccome come farlo in cucina per alleggerire la propria bolletta seguendo alcuni semplici consigli, dalla cottura al vapore alla cottura dei legumi, dall’utilizzo dei coperchi ai metodi alternativi per scongelare o riscaldare il proprio pranzo in inverno.

Vi sono varie tecniche che permettono di risparmiare gas in cucina, a tutto vantaggio, a lungo termine, delle proprie bollette, che si presenteranno a casa più leggere. Tra le tecniche che si possono utilizzare per risparmiare gas vi è, come è noto, quella della cottura a vapore, che utilizzando una sola fiamma permette di cucinare più pietanze grazie ai cestelli da posizionare sulle pentole. Si può inoltre risparmiare gas quando si cuociono legumi (legumi essiccati) facendo uso della pentola a pressione, che accorcia notevolmente il tempo richiesto dai legumi per essere pronti da consumare. Se non la si vuole utilizzare all’ora si può pensare di tenere i legumi più a lungo nell’acqua. Ogni volta che si cucina la pasta, inoltre, è bene buttarla in pentola solo quando l’acqua ha cominciato a bollire, per ottimizzare i tempi e quindi anche per ridurre il consumo di gas. Naturalmente a questo consiglio non può che fare seguito quello di coprire le pentole con un coperchio. Che si stia portando ad ebollizione l’acqua per la pasta o qualunque altra cosa, questo farà risparmiare del tempo e del gas ed è un’ottima abitudine per chiunque voglia vedersi recapitare a casa bollette meno pesanti.

Un altro consiglio utile per risparmiare il gas in cucina è quello di prestare attenzione quando si riscaldano i cibi a tirarli fuori dal frigorifero o dal freezer con un buon anticipo, e se inverno, ad appoggiarli su di un termosifone o vicino a una stufa, in modo da rendere minimo l’apporto di gas necessario per terminare l’opera sui fornelli.

Photo credits | Thinkstock

Commenti (2)

  1. vorrei far notare che per scongelare i cibi metterli sul termosifone non è il modo ideale.
    la carica batterica si alza e non è per nulla sano. per scongelare i cibi in inverno basterà metterli nel frigorifero il giorno prima. in questo modo i batteri non avranno modo di moltiplicarsi. inoltre sarebbe bene appoggiare la roba congelata su una grata e su un piatto così che l’acqua di scongelamento che contiene tutti i batteri si depositerà sul piatto evitanto il contatto col cibo e quindi non lo contaminerà 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>