Scuola: detrazione del 19% per i contributi detti volontari

di pierfrancesco99 3

E’ passata inosservata la nuova detrazione del 19 per cento sulle “erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado”. Da quest’anno è infatti possibile detrarre ben il 19 per cento di tutti quei contributi che ufficialmente vengono definiti volontari ma ufficiosamente sono obbligatori, e che tutti gli istituti scolastici, specie le scuola superiori, chiedono ai genitori al momento dell’iscrizione alle varie classi.

Infatti tutti coloro che hanno un figlio iscritto dalle scuole medie in su, oltre al modulo dell’iscrizione, si trovano da pagare dei contributi a favore della scuola, che vengono giustificati come copertura dei costi per i vari laboratori, per le iniziative teatrali, la biblioteca, etc. Solitamente più è prestigiosa la scuola, più alto è il prezzo di questo bollettino. La media è di 75 euro con addirittura in alcuni istituti punte che superano abbondantemente i 100 euro.


Almeno ora è possibile avere un seppur minimo rimborso. Le erogazioni che danno diritto alla detrazione del 19 per cento sono quelle a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado, statali e paritari senza scopo di lucro appartenenti al sistema nazionale di istruzione, finalizzate all’innovazione tecnologica, all’edilizia scolastica e all’ampliamento dell’offerta formativa.

Detrazione disponibile solo se “il versamento di tali erogazioni sia eseguito tramite banca o ufficio postale”. Quindi avremo diritto all’agevolazione fiscale, solo se presentiamo le ricevute dei pagamenti del 2007, è anche possibile richiederne una copia alla scuola.

Commenti (3)

  1. a riguardo della detrazione per i contributi alla scuola il mio caf non mi accetta la detrazione perchè l’agenzia delle entrate parla di tasse è giusto c’è qualcosa che possa confermare il contrario
    grazie

  2. Cioè non ti riconoscono le detrazioni?

  3. Nella scuola dei miei figli si usa dare il contributo volontario alle rappresentanti le quali provvedono a un versamento su un unico bollettino nelle casse della scuola. Tenuto conto che alle insegnanti viene consegnato un elenco in cui è scritto quanto i genitori hanno sborsato per i propri figli, come si può procedere per la detrazione ? Non c’è infatti un bollettino nominativo….la scuola non rilascia nessuna ricevuta dell’avvenuto pagamento…e non so nemmeno se può rilasciare una dichiarazione da cui si evince la somma della quota versata. Che fare ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>