Soft restoration, come avere un viso giovane e naturale

di Paola Assanti 1

In tante ricorrono al cosiddetto ritocchino per eliminare dal viso qualche piccola imperfezione, ma oggi sul mercato è presente un rimedio per evitare la tortura delle solite tantissime punture, eliminando così anche i postumi dolorosi. Si chiama  soft restoration ed è la nuova tecnica che combina i tradizionali filler con delle innovative microcannule flessibili, limitando al massimo l’ uso degli aghi. Grazie alla soft restoration avremo la possibilità di fare poche punture, funzionali a introdurre sottopelle delle cannule che vengono poi direzionate nelle zone desiderate, mentre un tempo ad essere interessato a varie iniezioni era tutto il viso.

Questa nuova tecnica apporta numerosi vantaggi: il fastidio al volto durante il trattamento è ridotto al minimo, il gonfiore ed i lividi sono pochi, rispetto all’ intervento classico, l’effetto è immediato e può essere tranquillamente paragonato all’effetto lifting e non chirurgico. La soft restoration è indicata principalmente per combattere i primi segni dell’età che avanza, permettendo di mantenere l’armoniosità del viso e la sua naturalezza. Rivolto alle donne dai 45 anni in su, la tecnica proposta cancella l’aspetto stanco e sciupato del viso in pochi minuti, fra i 30 ed i 40 al massimo, durata dell’intervento. La procedura è la seguente: il medico pratica con l’ago due o tre fori di ingresso per lato,  ed inserisce le microcannule, lunghe e flessibili.

Con queste raggiungere le zone che hanno bisogno di essere riempite con i filler di acido ialuronico, contenenti un anestetico locale. Grazie al materiale morbido utilizzato per le cannule ed alla punta arrotondata di queste ultime, i tessuti ed i capillari non rischiano di subire lesioni. Già subito dopo il trattamento è  possibile tornare alla vita quotidiana. Si avrà un leggero gonfiore solo per un paio di giorni successivi all’ intervento, e l’effetto della soft restoration durerà sul nostro volto per un anno. L’ intervento è ambulatoriale, ed è bene sempre rivolgersi a persone qualificate perchè, come in ogni cosa, se non eseguita correttamente, potrebbero esserci degli effetti collaterali.  Mentre in America e Germania la soft restoration è molto praticata già alcuni anni, qui in Italia la si usa solo da pochi mesi; il trattamento completo prevede l’ impiego di quattro fiale di prodotto ed il costo è di circa 1200 euro.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>