Risparmiare con le tisane: infuso con semi di finocchio

di Redazione 3

Chi non lo ha mai degustato? Il finocchio è una specie presente in tutto il territorio Italiano, nei prati incolti e nelle zone collinari fino a 700 metri di altezza. si tratta quindi di una pianta che cresce spontaneamente, tuttavia, il buon sapore e l’economicità di quest’ortaggio hanno fatto sì che al giorno d’oggi, ovunque in italia, ci siano delle piantagioni e il finocchio si trova ormai ovunque.

Tipica pianta mediterranea, già conosciuta e apprezzata ai tempi dei Romani che contribuirono a diffonderla in tutta l’Europa continentale. Plinio la consigliava per la vista, avendo notato che i serpenti vi si strofinavano dopo aver perso la pelle, e che poco dopo i loro occhi vitrei si schiarivano.

Nel Medioevo le si attribuivano qualità benefiche per la bile, poichè i fiori gialli della pianta hanno lo stesso colore del liquido del nostro organo. Possiamo quindi affermare che il finocchio ha veramente attraverstato la storia. Oggi della pianta si consumano le foglie fresche, le guaine carnose (l’ortaggio comunemente utilizzato), i semi in autunno.

Oggi concentreremo la nostra attenzione proprio sulle proprietà curative dei semi: sono una spezia utile in caso di difficoltà digestive (sonnolenza post-prandiale, pesantezza epigastrica), aerofagia, fermentazioni intestinali e vomito gravidico; alcune ricerche affermano che i semi di finocchio, assunti nel periodo dell’allattamento, sarebbero in grado di rendere il latte più gradevole ai neonati. Stimola inoltre l’appetito e calma i dolori addominali.

Semplicissimo ed economico prepararne l’infuso, occorrono acqua minerale non gasata, semi di finocchio e miele. Per quanto riguarda le dosi: un cucchiaino di semi per una tazza di acqua in infusione 5-8 minuti, da 1 a 2 tazze al giorno vanno benissimo.

Preparazione

Mettete in infusione per qualche minuto i semi nell’acqua bollente. Dopo aver filtrato e dolcificato con il miele, consumate la tisana prima dei pasti, durante il pomeriggio o prima di coricarvi. La tisana è molto utile per rilassarsi.

Commenti (3)

  1. anch’io ho molti consigli da proporvi…a presto! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>