Musei, 20 giornate gratuite all’anno

di Fabiana Commenta

Venti giornate gratuite all’anno nei musei italiani: è questo l’annuncio del ministro ai Beni culturali, Alberto Bonisoli che ha annunciato i dettagli di un piccola, grande rivoluzione intervenendo sulla domenica al museo introdotta diversi anni fa dall’ex Ministro Franceschini.

Si passerà a 20 giornate gratuite e saranno distribuite in modo diverso rispetto al passato, perché voglio introdurre dei criteri di gestione nei musei e non di propaganda politica.

Criteri di gestione significa che alcune giornate verranno decise a livello nazionale, ad esempio la settimana che si chiude il 10 marzo in tutti i musei statali sarà gratuita, dal martedì alla domenica. 

Ha spiegato il Ministro che aveva già dichiarato di voler abolire l’iniziativa, seguitissima, delle prima domenica gratuita del mese in tutti i musei italiani introdotta da Franceschini. 

Il Ministro ha chiarito che alcune delle domeniche, probabilmente le prime del mese, resteranno ancora gratuite nei mesi da ottobre a marzo, ma le altre giornate potranno invece essere gestite direttamente dai singoli direttori dei musei. 

Quindi se Brera vuole mantenere la prima domenica del mese gratuità d’estate io sono contento, e avrà due giornate in più da mettere dove vuole Se invece un museo ha troppi visitatori che arrivano durante la domenica gratuita, come il Colosseo, potrà mettere un’entrata gratuita magari in una fascia pomeridiana per gestire meglio i flussi. 

Ha dichiarato via Ansa il Ministro illustrando alcune delle modalità a disposizione. 

Confermata l’iniziativa che agevola tutti i ragazzi dai 18 ai 25 anni che avranno la possibilità di poter usufruire di un ingresso a soli 2 euro  per accedere ai musei statali. 

Obiettivo del Ministro è incentivare l’abitudine di andare al museo nei ragazzi, soprattutto in quello che non vantano grani mezzi economici, ma anche per farli rendere conto che la cultura aiuta a crescere. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>