Lavare la seta senza rovinarla

di Redazione Commenta

La seta è un tessuto bello ma anche molto delicato, ed è facile rovinarlo se non lo si lava nella maniera più adeguata. Come lavare, quindi, i tessuti in seta senza rovinarli? In genere, la seta può essere lavata sia a mano che in lavatrice, ma ogni capo ha le sue esigenze in base alle particolarità e caratteristiche. Nel caso del lavaggio in lavatrice, la temperatura massima deve essere di 30 gradi, ed il ciclo utilizzato deve essere quello dedicato ai tessuti delicati. Per mantenere il candore della seta, potete aggiungere 2 cucchiai di acqua ossigenata da 30 o 40V al detersivo.  Nel caso del lavaggio a mano di un capo in seta colorato, è necessario riempire una bacinella di acqua tiepida, aggiungere del detersivo ed 1 cucchiaio di sale perchè questo preserva i colori.

Potete optare per il sapone di marsiglia al posto del detersivo tradizionale, però in questo caso, invece di immergere il tessuto nella bacinella dovrete passare il panetto di marsiglia sul capo, strofinando molto delicatamente. Lasciate riposare a bagno per 15 minuti e poi sciacquate sotto l’acqua corrente. Per donare morbidezza al capo in seta, invece di utilizzare l’ammorbidente, riponete il capo in un’altra bacinella d‘acqua ed aggiungete dell’aceto bianco (1 bicchiere d’aceto per 2 litri d’acqua) perchè l’aceto bianco ammorbidisce, neutralizza i cattivi odori e ravviva i colori. Sciacquate,  infine, sotto l’acqua corrente. I capi in seta bianca vanno lavati seguendo il medesimo procedimento appena esposto, ma al momento di strofinare col panetto, dovete aggiungere 2 cucchiai di acqua ossigenata da 30 o 40 volumi, strofinare un po’, e poi inserire il capo in una busta chiusa per 15 minuti affinchè l’acqua ossigenata agisca meglio.

Sciacquate sempre con acqua corrente e ripetete il procedimento con acqua e aceto per ammorbidire il tessuto. Molto importante è che non utilizziate mai la candeggina perchè rovina la seta. Se i capi in seta che avete sono invece un po’ ingialliti, sporchi o maleodoranti, dovrete immergerli in una pentola con acqua molto calda ma non bollente, con l’aggiunta di 3 cucchiai di sale fino o grosso ed il succo di 2 limoni per ogni 2 litri d’acqua. Mettete un coperchio e lasciate il tessuto in ammollo per 1 notte o un’intera giornata. Infine, qunado arriverà il momento di stirare i vostri vestiti in seta, utilizzate una bassa temperatura e mettete un panno tra il capo da stirare ed il ferro da stiro così avrete la certezza di non rovinarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>