Come risparmiare sul burro di arachidi fatto in casa: la vera ricetta americana

di Laura 5

Qualcuno di voi è stato in America? Chi vi ha soggiornato per un pò, non avrà sicuramente fatto a meno di assaggiare il burro di arachidi. Tanto diffuso in Usa, quasi introvabile in Italia (al massimo lo si trova nella grande distribuzione) e quando lo si riesce a beccare tra uno scaffale e l’altro, andando a leggere l’etichetta ci passano tutti i desideri nel vedere tutti i conservanti scritti tra gli ingredienti.

Oggi ve ne proponiamo la ricetta: semplice, veloce, economica e soprattutto salutare in quanto priva di conservanti.

Ingredienti: Arachidi, zucchero, miele.

Mettere nel frullatore i chicchi di noccioline e ricavare una specie di “burro-olio” e mischiarlo con un po’ di zucchero con poca acqua mescolata insieme. Per legarlo alla crema-olio mettere un pizzico di miele e poi sbatterlo con la frusta in modo da farlo diventare bello cremoso ma denso e pronto da spalmare sul pane.

Il burro di arachidi è un alimento che non può mancare nella dispensa di ogni casa Usa e viene servito solitamente in sandwich formati da due fette di pane, dove su una viene spalmato il burro d’arachidi e sull’altra viene spalmata la marmellata, solitamente di fragole o mirtilli. Questo è il PEANUT BUTTER JELLY TIME, ossia un momento di break durante il quale da oggi potrete degustare anche voi il vostro sandwich, ma attenti alla linea!

Commenti (5)

  1. Beh, io lo facevo con arachidi e un po’ di olio di arachidi per ammorbidirle ed esaltarne il sapore. Proverò ad aggiungervi un po’ di miele, ma lo zucchero mi convince poco…

  2. Scusa un piccolo particolare che è stato trascurato è la conservazione!

    Perciò mi chiedevo se posso conservarlo in frigo o in un luogo fresco e asciutto?

    P.S.: Non vorrei che andasse a male!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>