Contribuire a ridurre traffico e inquinamento con il bike-sharing e park and ride

di pierfrancesco99 2

Oggi vi voglio parlare di due fenomeni che sono nati negli ultimi anni volti a diminuire il traffico nelle grandi città. Sto parlando del bike sharing e del park and ride. Il primo si può tradurre letteralmente come condivisione della bicicletta ed è uno degli strumenti di mobilità sostenibile, a disposizione dei comuni, che vogliono sia ridurre il traffico delle auto sia dare una mano al pianeta riducendo drasticamente l’inquinamento.

Il servizio prevede la messa a disposizione da parte del comune di una serie di biciclette, di proprietà di quest’ultimo, dislocate in zone nevralgiche della città, che i cittadini posso utilizzare, a patto di pagare un abbonamento, durante il giorno e riconsegnare alla fine dell’utilizzo presso un qualsiasi punto di raccolta. In Italia nel 2000 Ravenna fu il primo comune ad adottare il bike-sharing, oggi è attivo in 60 comuni. Al momento in Italia si possono contare circa 3.500 biciclette a disposizione della cittadinanza e spesso tutte utilizzabili con la stessa chiave la quale una volta ottenuta rimane la propria.


La chiave brevettata non è duplicabile pertanto tramite il codice interno è possibile sapere sempre chi ha in uso la bicicletta. Altri sistemi prevedono l’utilizzo di una tessera elettronica. I comuni che adottano questo servizio li potete trovare o a questa pagina ed ancora a quest’altra. Per chi invece ha già una bicicletta dimenticata in cantina voglio segnalare questo nostro precedente articolo sui risparmi che si hanno utilizzando la bici.

Il secondo fenomeno di cui mi voglio occupare è il park and ride, che attivo già in molte città permette a tutti gli automobilisti di lasciare la propria auto in parcheggi sorvegliati situati in zone limitrofe il centro, in cambio del pagamento di una piccola tariffa, potremo inoltre spostarci in centro utilizzando il bus-navetta. Questo è un altro ottimo metodo per risparmiare sulla benzina e sopratutto guadagnarci in salute, infatti tutti sappiamo quanto è stressante passare le ore in centro per trovare un parcheggio.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>