Banco alimentare per cani e gatti, come risparmiare con gli animali

di Malvi Commenta

Milano è sicuramente all'avanguardia in materia di cura degli animali e ha dato il via al primo banco alimentare per cani e gatti per dare la possibilità a chi non è nelle condizioni economiche per farlo di dare da mangiare agli amici a quattro zampe risparmiando.

Milano è sicuramente all’avanguardia in materia di cura degli animali e ha dato il via al primo banco alimentare per cani e gatti per dare la possibilità a chi non è nelle condizioni economiche per farlo di dare da mangiare agli amici a quattro zampe risparmiando.

 

Una inziativa, denominata Balzoo, il cui obiettivo è quello di raccogliere cibo per sfamare i gatti e i cani che si trovano nei canili o in altre strutture di accoglienza apposite ma anche quelli che fanno compagnia per le strade ai clochard; e ancora i cani e i gatti delle famiglie che oggi si trovano in difficoltà e che non hanno soldi per comprare il cibo agli amici pelosi. Una iniziativa lodevole insomma che mira a fare risparmiare sull’acquisto di cibo per cani e gatti e che rappresenta un valido aiuto per tutte quelle persone che oggi si ritrovano con un amico peloso in casa al quale non possono dare da mangiare come vorrebbero perché i soldi non bastano più.

I GIOCHINI PIÙ ECONOMICI PER CANI E GATTI

Risparmiare su cani e gatti e sull’acquisto del cibo da dare loro, insomma, si può grazie all’iniziativa Balzoo. L’iniziativa, partita da Milano, si allargherà poi a molte altre città di Italia. Sul sito ufficiale potrete trovare tutte le informazioni utili sia per capire dove poter accedere al banco alimentari per gli animali sia per eventualmente fare una piccola offerta in favore di cani e gatti che si trovano in condizioni di difficoltà.

Foto | Thinkstock

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>