Leasing: un risparmio per lo spirito imprenditoriale

di Laura Commenta

Avete deciso di iniziare un’attività economica per vostro conto? O ne avete una già avviata ma avete necessità di una rimodernizzazione dei macchinari? Le alternative che si presentano ad un soggetto economico che vuole entrare in possesso di un bene strumentale alla propria attività sono più di una:

1) acquistare il bene e pagarlo interamente

2) affittarlo

3) chiedere un prestito per acquistarlo

Il leasing presenta sia i vantaggi del finanziamento che quelli del noleggio, in quanto consente di poter disporre di beni senza bisogno di immobilizzare la somma di denaro necessaria per acquistarli.

Con il contratto di leasing, detto anche leasing finanziario o leasing operativo, un soggetto (locatore o concedente) concede ad un altro (utilizzatore) il diritto di utilizzare un determinato bene a fronte del pagamento di un canone periodico. Alla scadenza del contratto l’utilizzatore potrà se lo desidera acquistare il bene, pagando semplicemente l’ultimo canone, solitamente più alto dei precedenti, quindi il bene diverrà di proprietà.

Il leasing:

-presenta tempi di istruttoria rapidi;
-consente di finanziare il costo del bene per intero (i.v.a. compresa);
-è un servizio estremamente flessibile sulle diverse esigenze del cliente (molteplici combinazioni sono
possibili tra: durata del contratto, periodicità ed importo dei canoni, valore di riscatto del bene, prestazione di servizi aggiuntivi sul bene, quali assistenza, assicurazione, manutenzione ecc.).

Un modo quindi per condividere i grandi progetti di sviluppo e assicurare tranquillità e sicurezza attraverso servizi flessibili e totalmente personalizzati e sapere che poi il bene diverrà di proprietà.

Tale operazione è quindi, per le imprese, la forma di finanziamento ideale per realizzare investimenti in diverse tipologie di beni, purché strutturali, un bene strumentale, un immobile, un mezzo.

Beni necessari o sfizi, a seconda delle proprie possibilità economiche e della qualifica di “azienda”, “professionista” o “privato”: il leasing fino ad ora usato solo per le imprese, oggi apre quindi le porte al professionista e anche al privato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>