Guida all’acquisto di un condizionatore

di pierfrancesco99 2

Ci avviciniamo sempre più inesorabilmente all’estate, anzi a dirla tutta con le temperature di questi giorni sembra già di essere in estate. Ma questa stagione porta con se anche molto ma molto caldo sopratutto negli ultimi anni quando a causa dell’effetto serra la temperatura media tende ad innalzarsi. Per far fronte all’ondata di caldo, molti ricorrono all’acquisto di un condizionatore, ed ecco perché oggi voglio darvi alcuni consigli per l’acquisto. Innanzitutto se possibile preferite il condizionatore fisso a quello mobile.

Infatti il condizionatore mobile può essere utile solo in un ambiente piccolo, ha un tubo che deve prendere aria dall’esterno e quindi o si lascia la finestra socchiusa o si fa un buco nel vetro e infine sono più rumorosi, ingombrano la stanza e sono anche pesanti da riporre dopo l’uso. D’altra parte però i condizionatori fissi richiedono l’intervento di un tecnico per essere installati, ma altri punti a favore di quest’ultimo, non ingombrano, sono silenziosi, più efficienti e distribuiscono la “frescura” in modo più uniforme.


Qualsiasi sia la scelta acquistare solo macchine con filtri di qualità, lavabili, fatti con materiali per usi sanitari e con ricambi che si trovano agevolmente sul mercato. Vi proteggerete così da batteri, germi e sostanze che causano allergie. Controllate la frequenza di sostituzione dei filtri. Se sapete che il condizionatore dovrà rimanere acceso per molte ora chiedete al commerciante al momento dell’acquisto se il condizionatore che avete scelto ha l’inverter che è un dispositivo che garantisce un funzionamento “uniforme” del condizionatore, evitando i picchi di consumo all’avvio della macchina.

Dopo circa tre ore di funzionamento un condizionatore con inverter consuma metà elettricità. Scegliete un condizionatore con livello energetico A o superiore. Controllate la rumorosità dell’apparecchio. Il rumore si misura in decibel e varia di molto da condizionatore a condizionatore. Di giorno il rumore deve essere non superiore a 40/45 decibel, di notte non superiore a 30/40. Ricordatevi che una parte della spesa è detraibile tramite Irpef. Fate attenzione al rumore del condizionatore se abitate in condominio. E questo è quanto per eventuali chiarimenti chiedete pure.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>