Rc auto false, come individuare i siti irregolari

di Fabiana Commenta

Aumenta sempre di più il numero degli italiani che sceglie di stipulare la propria assicurazione auto grazie alle offerte del web, ma attenzione alle truffe come segnala l’Ivass. Nella giungla del web è il caso di districarsi per evitare il rischio di emissione di polizze RC auto temporanee false che vengono emesse da siti irregolari. 

In un recente comunicato l’Authority ha reso noto che Ivass ha segnalato la commercializzazione di polizze Rc Auto anche con durata temporanea da siti che non risultano come intermediario assicurativo iscritto nel Registro: l’attività di intermediazione assicurativa svolta dai siti ‘www.assicurazionesenese.it‘ e ‘www.assicurazionigalbusera.it‘ pertanto viene ritenuta irregolare. 

Ma come difendersi dalle truffe online? Ivass consiglia sempre di essere cauti nella sottoscrizione tramite internet di contratti assicurativi, e soprattutto se si tratta di assicurazioni di durata temporanea.

È invece necessario verificare, prima di sottoscrivere effettivamente la polizza, che la polizza sia emessa da imprese e tramite siti che si propongono come intermediari che dovranno essere regolarmente autorizzati per lo svolgimento dell’attività assicurativa e di intermediazione assicurativa. La consultazione può essere effettuata direttamente dal sito www.ivass.it: degli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia, dell’elenco degli avvisi relativi a ‘Casi di contraffazione o società non autorizzate, siti internet non conformi alla disciplina sull’intermediazione, del Registro unico degli intermediari assicurativi e dell’Elenco degli intermediari dell’Ue.

Ogni sito presente su internet che si propone come intermediario assicurativo dovrà indicare i propri dati identificativi, vale a dire l’indirizzo della sede, il recapito telefonico, il numero di fax e l’indirizzo di posta elettronica, numero e data di iscrizione al Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi e l’indicazione che l’intermediario è soggetto al controllo dell’Ivass.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>