Whatsapp, come funziona la truffa della multa

di Fabiana Commenta

Nuova, ennesima truffa in circolazione su Whatsapp, la popolare applicazione di messaggistica istantanea: non passa giorno che non ci siano truffe di ogni genere e quella di oggi vedrebbe come mittente della mail addirittura la Polizia di Stato.

In pratica nel messaggio la Polizia scriverebbe al malcapitato di turno informandolo di aver preso una multa a causa di un accesso illegale ad Internet con l’accusa di aver scaricato film illegalmente o di aver visitato siti per soli adulti.

Attenzione perché si tratta chiaramente di una truffa: è praticamente impossibile che la Polizia avverta via mail di aver preso una multa e a far scattare il campanello d’allarme ci sarebbe anche il lungo e poco chiaro messaggio in un italiano molto stentato che lascerebbe pensare che in realtà si tratti di un messaggio tradotto e non originale.

La polizia avverte. Italia: l’accesso a Internet è limitato a causa della violazione di legge. Tutte le azioni fatte su questo dispositivo mobile sono state registrate. Tutti i vostri file sono stati criptati. La dimensione della Sua multa è 100€. Se si lascia che siano trascorse 24 ore senza pagamento, il tuo Google Account verrà bloccato e sarà oggetto di procedimento penale. La multa si può pagare con l’aiuto dei voucher PaySafeCard. Questo metodo di pagamento consente di effettuare un pagamento anonimo. PaySafeCard è disponibile in tutta sicurezza vicino a te in Italia. 

Il problema è che l’utente, spesso preso dal panico, non sa come comportarsi e magari si lascia proprio truffare, ma il consiglio è sempre lo stesso: ignorate il messaggio e gettatelo via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>