Smartphone più radioattivi, la lista di Forbes

di Fabiana Commenta

Pessime notizie per gli amanti degli iPhone che finiscono nella ista nera stilata per Forbes da Statista, un sito che si occupa di analisi e che stavolta ha reso pubblica una black list relativa alle peggiori radiazioni emanati dagli smartphone.

Gli apparecchi che emanano il maggior numero di radiazioni restano i cinesi Xiaomi (già in diverse liste del genere) seguiti dagli Huawei, ma a sorprendere gli utenti è la presenza di Apple che figura inaspettatamente con la bellezza di tre ambiti modelli di iPhone (iPhone 7, iPhone 8, iPhone 7 Plus) mentre nella lista dei peggiori non appare nessun modello del diretto antagonista Samsung che figura tra gli smartphone che emettono un minor numero di radiazioni.

Ecco la lista degli smartphone che emettono il maggior numero di radiazioni secondo Statista per Forbes:

Xiaomi Mi A1 1,75

OnePlus ST 1,68

Huawei Mate 9 1,64

Nokia Lumia 630 1,51

Huawei P9 Plus 1,48

Huawei GX8 1,44

Huawei P9 1,43

Huawei Nova Plus 1,41

OnePlus 5    1,39

Huawei P9 Lite 1,38

iPhone 7   1,38

Sony Xperia XZ1 Compact  1,36

iPhone 8    1,32

ZTE Axon 7 Mini    1,29

Blackberry DTEK60 1,28

iPhone 7 Plus  1,24

Ecco la lista degli smartphone, ma con le radiazioni più basse: ottime notizie per il Samsung che conquista maggiori posizioni rispetto alle altre con quattro modelli, Samsung Galaxy Note 8, Samsung Galaxy S6 edge, Samsung Galaxy S8, Samsung Galaxy S7 edge, Samsung Galaxy A5 (2016), Samsung Galaxy S8.

Sony Xperia M5 0,14

Samsung Galaxy Note 8 0,17

Samsung Galaxy S6 edge+ 0,22

Google Pixel XL 0,25

Samsung Galaxy S8+ 0,26

Samsung Galaxy S7 edge 0,26

ZTE BLADE A910 0,27

LG Q6 0,28

Samsung Galaxy A5 (2016) 0,29

Motorola Moto g5 plus 0,30

Motorola Moto Z 0,30

ZTE BLADE A610 0,31

Nokia Lumia 535 0,32

Samsung Galaxy S8 0,32

Google Pixel 0,33

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>