Ricette economiche: zuppa valdostana

di Laura 1

Dietro quel forte odore si nasconde un’ortaggio con un sapore dolce e delicato, che si presta a numerose preparazioni e non esiste modo in cui non sia buono. Nell’antica Roma si usava mangiarli crudi prima dei banchetti per aiutare l’organismo ad assorbire meglio l’alcool. Inoltre si diceva che la verza avesse il potere di alleviare la malinconia e la tristezza. Addirittua Catone le attribuì la proverbiale salute di ferro dei romani.

Accanto al cavolo rosso e a quello bianco, stiamo parlando della verza con le foglie increspate, detta comunemente verza, che è la terza varietà di cavolo. La verza contiene molti sali minerali (potassio, calcio e fosforo), oligolelementi e vitamine, soprattutto vitamina C, E e acido folico. 100 grammi contengono 2,8 g di proteine, 0,3 g di grassi, 2,9 g di carboidrati, 107 kJ/26 kcal. Le sue foglie esterne verde scuro, rigide, increspate e frastagliate croccano quando le si rimuove: cruda, sbollentata o stracotta, la verza è una verdura versatile come testimoniano numerose ricette.

Zuppa valdostana

Dosi per 4 persone.
180 g. di fontina
1 verza
1 litro e ¼ di brodo 50 g. di burro
6 fette di pane
1 cipolla
q.b. di sale

Preparazione:
Tagliate a piccole strisce la verza. far rosolare in una pentola fate la cipolla la cipolla insieme al burro e unire la verza con sale a piacimento. Far cuocere a fuoco basso mescolando spesso e unendo un pò d’acqua se necessario. Tostare le fette di pane. A questo punto mettere 3 fette di pane sul fondo di una pirofila e unite la verza cotta alternandola con delle fettine di fontina tagliata a fettine. Terminate con le 3 fette di pane rimaste. Bagnare tutto con il brodo e fate gratinare in forno molto caldo per circa 10 minuti.

La verza fresca si riconosce dalle foglie verde sgargiante e croccanti. Si conserva senza problemi per 1-2 settimane nello scomparto freddo del frigo, perdendo però parte delle vitamine e del suo bel colore verde, a causa del processo d’invecchiamento.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>