Ricette economiche col pomodoro: da contorno a marmellata

di Redazione 1

Vitamine, potassio, fosforo, beta-carotene. Contiene anche licopene, un pigmento considerato potenziale agente anticancro. Il suo ingrediente fondamentale è l’acqua (94%). Le proteine non superano l’1% e i grassi sono fermi allo 0,2%. Un altro 2,8% è costituito dai carboidrati, rappresentati maggiormente da fruttosio e glucosio. Basta un pomodoro per coprire il 40% degli 80 mg che un adulto dovrebbe assumere ogni giorno. La vitamina in questione facilita l’assorbimento del ferro e contribuisce alla produzione dell’emoglobina e dei globuli rossi nel midollo osseo. Per crescere il pomodoro ha bisogno di un terreno ricco, ben concimato e soprattutto ben soleggiato. Se ben maturo, il pomodoro è ricco di licopene, un potente antiossidante, è tuttavia sconsigliato a chi soffre di calcoli renali da ossalati.

Pomodori gratinati

Ingredienti:

5 pomodori
1 etto di prosciutto cotto tagliato a pezzetti
2 etti di formaggioprimo sale
prezzemolo
pangrattato
aglio
basilico
olio
sale

Preparazione:

Spaccare in due i pomodori giustamente maturi e togliere tutti i semi. Preparare un composto con una parte di prosciutto tagliato a pezzettini ed una parte di formaggio pecorino « primo sale » a scagliette;
unire un trito di prezzemolo, aglio, e qualche foglia di basilico. Aggiu­stare di sale; farcire i pomodori e condire con olio. Cospargere abbondante pangrattato sulla superfice. Mettere in teglia unta ed in forno caldissimo, fino a quando saranno gratinati. Servirli per contorno.

Marmellata di pomodoro Piccadilly

Ingredienti:

1 kg di pomodori Piccadilly
500 g di zucchero
1 limone
25 g pectina.

Preparazione:

Lavare e sbollentare i pomodori, privarli della buccia. Tagliarli a metà, eliminare l’acqua di vegetazione e porli in una pentola; aggiungervi lo zucchero miscelato con la pectina e il succo di un limone. Cuocere a fuoco medio, mescolando per evitare di far attaccare la marmellata. Dopo circa mezz’ora, provare la densità della marmellata mettendone un po’ su di un piattino. Raggiunta la densità desiderata frullarla con l’aiuto di un mix a immersione, toglierla dal fuoco e farla raffreddare.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>