Dieta mediterranea: addio pelati e passate, sugo fatto in casa

di Redazione 1

La dieta mediterranea é la più consigliata dai dietologi. Ma in cosa consiste? Da vera mediterranea doc non psso fare altro che descrivere in cosa consistano pranzo e cena, per gli abitanti di una terra meravigliosa che prende il nome di Puglia. A pranzo? Un bel piatto di pasta, con sugo (rigorosamente fresco e mai e poi mai pelati o passate già pronte!). Un’insalata mista (ogni giorno verdure diverse), pesce (solo quello di mare), oppure carne (pochissima, una volta ogni settimana) e latticini (dal caseificio di fiducia). La cena? Verdure cotte, formaggi (freschi), oppure pesce al vapore, pane, il tutto poco condito o comunque un filo d’olio extravergine rigorosamente crudo.

Mangiate così e camperete centanni. Lo sanno bene gli abitanti della Casa Bianca: Barack e Michelle Obama amano la pasta alla carbonara (non ve la consigliamo spesso per via della pancetta che proprio genuina non é). Negli Usa il 77% degli americani, mangia pasta almeno una volta a settimana (troppo poco!) e un 33% la gusta tre o più volte, secondo i dati confermati dall’Unione industriali pastai italiani (Unipi), in vista del «World Pasta Day», da lunedì a New York e che ospiterà un summit di 200 delegati, che faranno un punto sul business del settore nel mondo.

Noi di guadagno desideriamo consigliarvi oggi la ricetta della pasta al sugo, il sugo vero, genuino, il cui sapoore non ha nulla a che vedere con quello che si ricava da pelati e passare in scatola.

Prendete un Kg di pomodori belli maturi, rossi e succosi, non importa di che tipo. Spezzetateli e frullateli o passateli. Mettete il composto così ottenuto in padella, uno spicchio d’aglio e di cipolla e lasciate cuocere mezz’ora circa, senza aggiungere nessun ingrediente. Trascorso il tempo spegnete il fuoco e aggiungete, dopo pochi minuti, olio e sale. In questo modo non avrete cucinato nè soffritto l’olio e ne guadagnerete in salute. Provate e fateci sapere.

Immagine di realityfood

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>