Vecchie lampadine ad alto consumo addio: bandite dall’Unione Europea

di Redazione 6

Le lampadine a risparmio energetico si stanno lentamente affermando nel mercato, anche a grazie ad alcune campagne di sensibilizzazione per la salvaguardia del pianeta. Purtroppo però molta gente non ha ancora preso in considerazione questo prodotto e continua ad utilizzare le vecchie ed antieconomiche lampadine ad incandescenza.

Arriva la svolta: in meno di quattro anni dovremo dire addio alle vecchie lampadine ad alto consumo. L’Unione europea ha deciso che entro settembre 2012 saranno messe al bando tutte le lampadine incandescenti e sostituite con quelle a minor consumo energetico. Le lampadine incandescenti da 100 watt non saranno più in vendita a partire da settembre 2009, mentre quelle da 75 watt saranno sostituite dal 2011 e quelle da 40 e 25 dal 2012.

Quali sarano i cambiamenti in termini di risparmio? Secondo la Commissione europea, col passaggio a lampadine fluorescenti si risparmierà l’equivalente del consumo energetico di 11 milioni di famiglie europee. Si avrà una riduzione pari a 15 milioni di tonnellate nelle emissioni di diossido di carbonio e a un risparmio di 50 euro all’anno nelle bollette di ciascuna famiglia. La luce in un paese come il nostro influisce complessivamente per circa il 19 per cento del fabbisogno di elettricità, mentre si stima che in un paese come gli Stati Uniti sia responsabile dell’emissione di 1,5 milioni di tonnellate di gas serra annui.

Per il momento si tratta solo di una proposta: gli esperti degli Stati membri hanno approvato questa proposta di regolamento della Commissione volta a togliere dal commercio progressivamente le lampadine tradizionali. La misura quindi deve ancora essere approvata dal Parlamento europeo.

È chiaro che questa misura cambierà il modo di consumare energia,

ha commentato il commissario all’Energia, Andris Piebalgs.

La guerra alle vecchie lampadine a incandescenza è ormai stata dichiarata in tutto il mondo. Ventisette paesi europei, il Canada, l’Australia, le Filippine, Cuba e gli Stati Uniti hanno fissato più o meno a breve termine la cessazione totale delle vendite di lampadine a incandescenza.

Commenti (6)

  1. Domanda… ho un lampadario con reostato. Se installo una lampadina a basso consumo oppure una lampadina a LED (a consumo ancora più basso), ottengo un terribile effetto simil-stroboscopico. Sapete se esiste una tipologia di lampadine a basso consumo che siano compatibili con un variatore di corrente? Mi dispiacerebbe dover cambiare il lampadario in caso mi si fulmini la lampadina… e neppure deisdero fare una scorta per 20 anni di lampadine a incandescenza! 🙂

  2. l più vecchio e diffuso sistema per variare la luce è il reostato. La luce varia di intensità ma l’energia elettrica consumata è sempre il massimo della capacità.

    Vi sono invece i variatori elettronici (tipo mosfet o altri ancora più sofisticati) che intervengono sulla a luce in modo mirato e portano ad un consumo energetico proporzionale all’emissione luminosa.

    Dai un’occhiata se trovi qualcosa qui:

    http://www.shoppydoo.it/prezzi-illuminazione-lampade__basso_consumo.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>