Sconto sul carburante in autostrada: “Prezzo Amico” al via

di Redazione 3

Sconti in vista per chi farà il pieno in Autostrade per l’Italia. Parte infatti lunedì 24 maggio l’iniziativa “Prezzo amico” che prevede una riduzione dei costi del prezzo del carburante  per chi farà il pieno al self service in 80 impianti della rete di Autostrade per l’Italia. La società italiani ha messo a disposizione 5 milioni di euro producendo in media una riduzione di circa 6 centesimi del prezzo per il self service, rispetto alla sistema servito.

Il progetto  interesserà ben un’area di servizio ogni 60 Km per un totale di 80 aree ripartite in maniera sistematica lungo tutta la rete delle penisola. La buona notizia sta nel fatto che “Prezzo amico” durerà oltre l’estate in maniera continuativa, rendendo più leggero il viaggio degli automobilisti e più pesante il portafogli. Questa iniziativa va ad aggiungersi alla Guida 2010 al risparmio di carburante e alle emissioni di anidride carbonica delle automobili che gli automobilisti dovrebbero tenere a portata di mano per contenere le spese, sempre troppo eccessive, per i viaggi.

Autostrade per l’Italia per procurare al cliente la migliore trasparenza dei prezzi carburanti sta, inoltre, installandoappositi pannelli-prezzi elettronici, alimentati ad energia solare, aggiornati direttamente ed automaticamente in cui si intende rendere visibili (e quindi confrontabili) in tempo reale: il prezzo praticato sull’impianto (lo stesso pubblicato lungo l’autostrada sui benzacartelloni), il prezzo consigliato in modalità self-service (tipicamente a livello provinciale), autonomamente determinato da ciascuna società petroliferalo sconto effettivo conseguentemente offerto alla clientela.

L’iniziativa, che è stata autorizzata dell’Antitrust, è stata approvata con favore anche dalle associazioni dei consumatori e dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Carlo Pileri, il presidente dell’Adoc, dichiarato:

Il problema del prezzo del carburante e’ un’emergenza in quanto il caro auto incide pesantemente sui bilanci familiari. Il prezzo alto della benzina significa meno mobilita’ per le famiglie il che equivale a dire meno spese. Per non parlare del costo dei prodotti trasportati.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>