Tisana anticellulite fai da te

di Redazione 4

L’insorgere della cellulite dipende da diversi fattori: alcuni di essi non sono eliminabili e sono quindi definiti primari (ad es. il sesso, la razza o la familiarità), altri, detti secondari, sono collegati ad alcune fasi della vita, a patologie particolari o all’assunzione di farmaci; altri invece, definiti fattori aggravanti (ad es. cattiva alimentazione o sedentarietà). Proprio questi ultimi fattori sono quelli che potremmo andare ad intaccare, cercando di vivere una vita più sana, facendo un po’ di moto (anche una semplice passeggiata due o tre volte a settimana!) e perchè no, aiutandoci con qualche tisana.

Il fatto di essere donna e di razza bianca sono elementi sfavorevoli: la donna mediterranea è caratterizzata da una conformazione “a pera” (ginoide) in cui prevale l’azione degli ormoni femminili (gli estrogeni) sui recettori specifici, con il risultato di un accumulo dei chili in eccesso sulla parte bassa del corpo, ritenzione idrica e stasi circolatoria. Ecco la ricetta di una gustosa tisana che vi aiuterà a rimettervi in forma per l’estate (è bene che cominciate a prepararvi fin da ora).

Ingredienti:

– Basilico
– Foglie di menta
– Foglie di lauro
– Foglie di efedra
– Foglie di lavanda
– Semi di anice
– Tiglio alburno

Preparazione:

Miscelate tutti gli ingredienti della tisana anticellulite in parti uguali. Mettete in infusione un cucchiaio di erbe in una tazza di acqua bollente per circa dieci minuti. Filtrate. Addolcite la tisana anticellulite a piacere con del miele. Bevetene 3-4 tazze al giorno.

Ricordiamoci comunque che la cellulite non scompare da sola ed inoltre non è un semplice inestetismo ma una vera “malattia” del connettivo dovuta ad un malfunzionamento del microcircolo: combatterla e vincerla significa guadagnarci anche in salute.

La battaglia va combattuta su più fronti e con molto impegno: attività fisica e trattamenti localizzati, sia di tipo estetico che di tipo medico, le nostre tisane possono sicuramente essere un gradevole coadiuvante.

Commenti (4)

  1. Occhio all’efedra, che contiene il principio attivo efedrina… una dose troppo elevata di efedrina può portare all’insorgere di tachicardia, insonnia, stato nervoso e altri disturbi. Infatti l’efedrina viene utilizzata a scopo terapeutico al posto dell’adrenalina, la cui azione è similare.
    Attente quindi a non esagerare!

  2. Ho letto che l’efedrina in dosi elevate può dare tachicardia e insonnia.
    A me che non posso bere caffè, perchè mi causa appunto tachicardia, questa tisana potrebbe dare problemi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>