Toscana: “Squillami” ed entri gratis in 60 musei

di Redazione Commenta

Visitare i musei é la vostra passione? Allora il post di oggi è fatto apposta per voi. Se amata “scovare” i musei più nascosti, meno conosciuti e affollati, l’operazione “Squillami” proposta dalla Regione Toscana, nel contesto della campagna “Voglio vivere cosi'”, attraverso l’uso del cellulare offre, ai vincitori, delle visite gratuite.

Si tratta di un concorso vero e proprio che sta gia’ cominciando a dare i primi frutti in termini di maggiore conoscenza, fra i turisti, della vasta offerta disponibile in una regione come la Toscana e ci pare una valida dimostrazione delle tante progettualita’ oggi possibile grazie a un uso accorto delle innovazioni – afferma l’assessore regionale alla Cultura, Paolo Cocchi -. L’operazione e’ iniziata l’8 gennaio e, alternando i vari territori, proseguira’ almeno fino al giugno 2010.

Come funziona il concorso? In ciascuna delle dieci province toscane è stato scelto un museo “capofila”: davanti alle cui biglietterie, sono collocati due totem, in italiano e in inglese, con i dettagli del gioco e le istruzioni per partecipare. Sul totem é indicato un numero di telefono, il visitatore fa due squilli, dopo ciò la comunicazione viene automaticamente interrotta e il visitatore, senza alcun costo riceve in pochi secondi un sms con la comunicazione della vincita o della mancata vincita.

I cellulari che riceveranno la comunicazione vincente dovranno essere esibiti all’ingresso, ovviamente gratuito (da utilizzare entro sette giorni), per una persona, nei musei che hanno aderito all’operazione.

I cellulari che hanno ricevuto la comunicazione vincente: “congratulations, you have won the free access to 60 museums. Collect the list at the cash” potranno entrare gratuitamente a: complesso museale Santa Maria della Scala (Siena), Museo delle statue stele della Lunigiana (Pontremoli), Museo archeologico e d’arte della Maremma (Grosseto), Centro Marino Marini (Pistoia), Museo Giovanni Fattori (Livorno), Palazzo Strozzi (Firenze), Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci (Prato), Pinacoteca e museo civico Palazzo Minucci Solani (Volterra), Galleria di arte moderna e contemporanea (Viareggio), Museo dell’Accademia etrusca (Cortona).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>