Nuovi indicatori economici per conoscere l’economia italiana

di Redazione 1

Non é sufficiente conoscere il risparmio delle famiglie o il PIL di un Paese per capire realmente le sue condizioni economiche. Il Prodotto Interno Lordo è una grandezza aggregata macroeconomica che esprime il valore complessivo dei beni e servizi prodotti all’interno di un Paese, considerando un determinato periodo di tempo e un determinato spazio, ad esempio: nel 2011 qual’è stato il valore prodotto all’interno dell’Italia? Consumi finali, investimenti, esportazioni nette sono alcune voci del PIL. Sebbene sia un indicatore importante, esso non esprime del tutto le variabili che entrano in gioco nel complesso gioco economico. Per esempio il PIL tiene conto solamente delle transazioni in denaro, e trascura tutte quelle a titolo gratuito (per esempio le prestazioni nell’ambito familiare, il volontariato, non considera i danni causati dall’inquinamento, dalle catastrofi naturali che però contribuiscono alla valutazione del benessere di un Paese.

Pil e oltre: misurare il progresso in un mondo in evoluzione” era stata la raccomandazione della Commissione Europea nel 2009. A distanza di due anni il presidente del Cnel, Antonio Marzano, e il presidente dell’Istat, Enrico Giovannini, presentano le 12 dimensioni del benessere che non sono ancora complete, per sviluppare un approccio multidimensionale del “benessere equo e sostenibile”, che oltre al Pil, aggiunga altri indicatori, ivi compresi quelli relativi alle diseguaglianze, l’ambiente, la sanità, l’istruzione, l’innovazione, la ricerca e tante altre variabili importanti in un processo economico.

L’iniziativa Cnel-Istat pone l’Italia nel gruppo dei paesi (Francia, Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Australia, Irlanda, Messico, Svizzera, Olanda) che hanno recentemente deciso di misurare il benessere e la qualità della vita attraverso altri, più completi strumenti. E a questo progetto potranno partecipare tutti i cittadini. E’ stato infatti messo a disposizione di tutti, il sito dedicato, misuredelbenessere.it dove sarà pubblicato tutto il percorso di costruzione dei nuovi indicatori e a cui tutti potranno partecipare con la compilazione di questionari.

 

 

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>