Risparmio energetico:economia domestica, nuove regole dall’UE

di Redazione 2

L’ Unione europea si è espressa negli ultimi giorni in tema di risparmio energetico in ambito dell’economia, ed ecologia, domestica, per la quale ha dettato alcune nuove regole. L’obiettivo è quello di giungere ad un risparmio per le lavatrici e le lavastoviglie, creando delle “ecocucine” che abbiano le stesse comodità e funzionalità di oggi, ma con un occhio di riguardo per l’ambiente. La progettazione di queste eco-cucine, che prevedono lavastoviglie a basso impatto ambientale e lavatrici alimentate dalla rete elettrica o da batteria al fine di ridurre il consumo di energia e l’uso dell’ acqua potabile è parte di ciò che l’Unione europea mira ad ottenere per migliorare l’efficienza energetica delle nostre case. La richiesta di energia ad uso domestico è sempre elevata, e l’approvazione della normativa europea farà fronte proprio a questa richiesta, perchè si stima che  nel 2020 ciò potrebbe causare problemi energetici e mancanza di acqua.

Con le lavatrici del futuro, infatti, abbattendo i consumi di acqua, si ridurranno anche le emissioni di anidride carbonica,  mentre le lavastoviglie verranno progettate per consumare meno energia possibile, affinchè  i consumatori possano risparmiare notevolmente sulla bolletta. Il continente europeo è stato monitorato per cinque anni dall’Agenzia europea per l’ambiente e secondo i dati riscontrati, l’Europa, in questo lasso di tempo, è riuscita a ridurre dell’8% le emissioni dei gas serra, ma questo è solo un piccolo passo in avanti e non bisogna fermarsi alla prima cosa positiva ottenuta.

E’ da tenere presente che, nel caso in cui la temperatura dovesse continuare a salire mantenendo la media degli ultimi anni, il nostro pianeta potrebbe andare incontro a cambiamenti climatici a dir poco devastanti. Attraverso l’impiego di tecnologie innovative volte alla sostenibilità ambientale, molto è possibile attuare per il pianeta terra e per la nostra salute. Innumerevoli sono stati difatti i decessi causati da improvvise ondate di calore, per cui è bene che questo tipo di tecnologia venga preferita anche dalle aziende in merito agli investimenti che vogliono mettere a punto. Risparmio energetico vuol dire davvero mirare ad un risparmio sulle bollette, ad aiutare l’ambiente e salvaguardare la salute di tutti.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>