Persiane e domotica: come risparmiare sul condizionatore

di Laura 2

La parola “domotica” è in realtà un neologismo, deriva dal latino Domus (Casa) e Informatique (Informatica), aggettivo indicante l’insieme delle scienze e delle tecniche che consentono l’integrazione di prodotti e servizi tecnologici per la gestione ed il controllo della casa. La domotica, grazie appunto ad un intenso utilizzo di elettronica ed informatica, introduce nuovi sistemi integrati per l’automazione dei prodotti per la casa con l’obiettivo di sostituirsi all’uomo nelle mansioni meno performanti. Da qui nasce il concetto di “casa intelligente“, con essa si indica un ambiente domestico progettato e tecnologicamente attrezzato che mette al servizio dell’uomo impianti che vanno oltre il “tradizionale”, dove apparecchiature e sistemi (come pulsanti, telecomando, touch screen, tastiere, riconoscimento vocale) sono in grado di svolgere funzioni parzialmente autonome.

Ad un livello superiore si parla di “building automation” o “automazione degli edifici” e da qui nasce il termine di “edificio intelligente” che, con il supporto delle nuove tecnologie, permette la gestione coordinata, integrata e computerizzata degli impianti tecnologici, delle reti informatiche e di comunicazione per migliorare la qualità della vita e del lavoro all’interno delle aziende. In parole povere stiamo diventando sempre più automatizzati, ma se per noi building automation rappresenta una parola che sa troppo di tecnologia e prezzi alti, siamo lieti di informarvi che in realtà la “domotizzazione” della casa può portare anche dei risparmi.

Parliamo nello specifico delle persiane “intelligenti”: sono cucite addosso alle esigenze delle persone che abitano la casa, hanno componenti di serie, permettono di risparmiare da un 30 ad un 50% di energia. Soprattutto d’estate il sistema domotico permette di ridurre gli sprechi, ad esempio del condizionatore d’aria: i sensori di luminosità alle persiane permettono al sistema di chiudere le tapparelle per evitare un superlavoro da parte dell’aria condizionata. Icosto base per rendere domotica la propria casa? Circa 4-5 mila euro per un sistema che controlla illuminazione, consumi, security base, aperture e chiusure. Che ne pensate?

Commenti (2)

  1. Da ricordare quanto la domotica sia importante per i disabili.

  2. ma in quanto tempo si ammorta tale spesa? detta così mi pare che i tempi siano ancora + lunghi dei pannelli solari >.< correggetemi pure se sbaglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>