Garanzia preliminare: la guida per comprare una casa

di Redazione Commenta

Volete comprare una casa ma non sapete a chi rivolgervi, come muovervi, quali sono i vostri diritti e quelli del venditore dell’immobile, ecc? Proprio in questa prospettiva è stata scritta: Garanzia preliminare. La sicurezza nel contratto di compravendita immobiliare, una guida relazionata da parte del Consiglio Nazionale del Notariato e 11 Associazioni dei Consumatori, Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Assoutenti, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori.

La guida è reperibile al sito ufficiale Notariato.it, nella sezione guide. I consigli, informazioni e temi sono molto interessanti ed utili. Ecco che vi proproniamo quelli più “caldi”.

Gli obblighi del compratore

Il compratore a sua volta dovrà:
• confermare se lo stato di fatto dell’immobile, visionato nel corso del sopralluogo, è conforme alla planimetria
catastale;
• confermare se usufruisce di agevolazioni fiscali per la prima casa e di eventuali crediti di imposta (ossia se è in procinto di vendere la prima casa o l’ha venduta da meno di un anno); in tale ultimo caso dovrà fornire al notaio l’atto di acquisto e di vendita della casa;
• confermare se si è avvalso di un mediatore; in tal caso occorrerà comunicare al notaio il nominativo del mediatore con relativi dati come sopra indicato.
All’atto di vendita il compratore dovrà fornire:
• certificato di stato libero o estratto riassunto dall’atto di matrimonio;
• eventuale certificazione notarile originale inerente la vendita del suo vecchio appartamento per il ”credito di imposta“;
• copia di bonifici o mezzi di pagamento per caparra, prezzo dell’immobile e provvigione del mediatore.

Gli obblighi del venditore
Il venditore dovrà fornire:
• copia del suo atto notarile di acquisto con nota di trascrizione (o la dichiarazione di successione e i relativi documenti) e regolamento di condominio;
• planimetria catastale (cioè quella depositata in Catasto) evidenziando se la casa è di fatto uguale alla planimetria;
• tutti i provvedimenti edilizi/urbanistici (Denunce di Inizio Attività, permessi di costruire, condoni etc.) che riguardano la casa, con tutti i documenti presentati al Comune (piantine, ricevute di pagamento e simili);
• certificato di agibilità;
• certificato di stato libero o estratto riassunto dall’atto di matrimonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>