Prezzo della benzina in evidenza, ecco i nuovi decreti

di Redazione 1

Entreranno a breve in vigore i nuovi decreti emanati dal Ministero dello Sviluppo Economico solo lo scorso febbraio, decreti dedicati a una maggiore trasparenza sui prezzi che riguarderanno tutti i distributori, dalla benzina al gasolio fino al GPL.

Dopo essere stati pubblicati nelle Gazzette Ufficiali n. 71 del 25 marzo 2013 e n. 63 del 15 marzo 2013, i due decreti entreranno in vigore in date diverse, come comunicato ufficialmente e riportato di seguito (e sul sito web Adiconsum).

Dal 9 aprile 2013 vigerà il divieto di esporre i prezzi attraverso indicazioni sotto forma di sconti, dal 24 maggio 2013 vi sarà l’obbligo di esposizione dei prezzi, mettendo in minore evidenza la terza cifra decimale, dal 23 giugno sarà attivo l’obbligo di esposizione dei prezzi dall’alto verso il basso (gasolio, benzina, gpl, metano).

I nuovi decreti saranno applicati dai distributori in giornate diverse, a seconda della loro ubicazione sul territorio. Dal 19 aprile, ad esempio, saranno chiamati a rispettare l’ordinanza i distributori ubicati nelle strade statali che vendono solo gpl o metano oppure che vendono anche gpl o metano; dal 18 giugno dovranno rispettarlo tutti i distributori ubicati sulle strade statali che vendono benzina o gasolio solo in modalità self-service o anche in modalità self-service durante l’intero orario di apertura, dal 18 luglio toccherà ai distributori ubicati nelle strade statali mentre dal 16 settembre tutti i distributori, compresi anche quelli della rete urbana.

I distributori saranno chiamati a rispettare i decreti emanati e per tutte le associazioni dedicate al consumatore sembra essere finalmente giunto il momento di maggiore verità e trasparenza: sempre più spesso, infatti, i consumatori lamentano la poca trasparenza dei prezzi applicati ai carburanti, una voce di spesa che purtroppo influisce già molto sulla spesa settimanale delle famiglie. Con i nuovi decreti, e una maggiore attenzione dai gestori, la mancata applicazione delle norme fino ad ora in vigore potrebbe finalmente terminare e trovare una dimensione più giusta per tutti.

Photo Credits | Thinkstock

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>