Portabilità dei mutui: Class action contro Abi e Banche

di Salvina 1

Dopo la reazione estremamente negativa registrata nei giorni scorsi da parte delle associazioni dei consumatori verso l’accordo per la rinegoziazione dei mutui raggiunto tra l’Associazione bancaria italiana (Abi) e il Ministro dell’economia Giulio Tremonti, che è stato definito una

“sanatoria mascherata del decreto Bersani che le banche hanno ripetutamente violato”

arriva l’annuncio di una class action contro l’Abi e le banche che non hanno rispettato la legge da parte di Adusbef (Associazione difesa utenti servizi bancari e finanziari) e Federconsumatori su surroga, portabilità dei muti e simmetria dei tassi d’interesse. L’accordo tra banche e governo è stato definito dalle suddette associazioni una bufala e una trappola per i consumatori che non ne trarranno alcun vantaggio.


Secondo quanto riportato dal Sole 24 ore infatti l’accordo prevede la possibilità di beneficiare di una rata fissa ( e non di un tasso) sul livello medio del 2006. Quindi, all’epoca della scadenza originaria del mutuo, si valuterà l’opportunità di allungare la scadenza del mutuo in base all’andamento dei tassi nel corso del tempo.

Mentre l’Abi dichiara che le banche non ci guadagnano nulla ad aderire all’accordo, che non ha comunque ancora raggiunto la sua formula definitiva, sono di tutt’altro parere le associazioni dei consumatori secondo le quali non solo non ci sarà nessun risparmio di 850 euro l’anno per le famiglie italiane alle prese con mille difficoltà per pagare la rata del mutuo, ma le banche guadagneranno anche di più mediante l’allungamento del debito che fidelizza il cliente e l’incasso di maggiori interessi e maggiori commissioni sulle rate.

Critica verso l’accordo anche l’Aduc che aveva auspicato che il governo piuttosto mettesse in atto il provvedimento di sospensione di alcune rate del mutuo per le famiglie più in difficoltà, previsto dalla finanziaria 2008. Mentre, oltre all’annunciata class action, Adusbef e Federconsumatori propongono e di sostituire il decreto con una nuova norma che obblighi le banche a ristrutturare il mutuo a costo zero.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>