Inviare denaro tramite email o smartphone gratis con l’offerta Mediolanum

di Redazione Commenta

Fino al 30 giugno 2014 sarà possibile inviare denaro gratis tramite email, cellulari e smartphone grazie all’offerta di Banca Mediolanum sul suo servizio Mediolanum Send Money, realizzato in collaborazione con Paypal, di recente rinnovato e migliorato.

Interessante offerta di Banca Mediolanum fino al 30 giugno 2014 per l‘invio di denaro tramite smartphone o email senza alcuna spesa: entro il periodo promozionale i titolari di un conto corrente della banca sopra citata potranno trasferire denaro dal proprio conto anche tramite una app. Il servizio Send Money di Mediolanum e Paypal permette, in sostanza, di effettuare bonifici anche in mobilità basandosi su indirizzi email e numeri di cellulare presenti nella propria rubrica. A maggior ragione il servizio risulta interessante se si considera che comunque il mittente non deve per forza aver già aperto un account Paypal.

Banca Mediolanum ha inoltre migliora il servizio Send Money, che ora permette l’apertura di account Paypal con estrema facilità nonché l’abbinamento di tale account al proprio conto corrente. L’offerta della banca sul servizio di invio denaro tramite email e smartphone prevede, come anticipato, zero costi per le operazioni effettuate fino alla fine del mese (mentre normalmente per ogni transazione vengono addebitati 35 centesimi di euro al cliente).

Si tratta come è facile immaginare di un’offerta rivolta a una platea di soggetti dinamici, che operano spesso in mobilità e che “invita” i risparmiatori a provare il rinnovato servizio di Banca Mediolanum. Gli interessati potranno reperire tutti i dettagli collegati all’offerta e le relative condizioni sul sito ufficiale dell’istituto bancario italiano.

Photo credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>