Come insegnare ai bambini a non sprecare cibo

di Malvi Commenta

Sprecare cibo è davvero un peccato per numerosi motivi: intanto per una questione prettamente morale, perché gettare troppo di frequente cibi buoni nel cesto della spazzatura è uno schiaffo per tutti coloro che ancora oggi combattono contro la fame, e poi per una questione di spreco di soldi. Conservare bene il cibo e non buttarlo consente di risparmiare e questa è una cosa che andrebbe insegnata soprattutto ai bambini. Ma come insegnare ai piccoli a non sprecare cibo?

Non è così difficile anche perché ricordiamoci che i bambini sono delle spugne e imparano quello che noi adulti insegnamo loro. Per cui basteranno alcune piccole regole da dare ai piccolissimi per farli crescere con la convizione che gettare via il cibo quando è ancora buono sia uno spreco per i motivi sopra elencati.

CUCINARE CON GLI AVANZI, I 3 VANTAGGI DA CONSIDERARE

Insegnamo ai bambini che è inutile riempirsi il piatto con grandi quantità di cibo se non sono sicuri di essere in trado di mangiare tutto: è meglio mettere il cibo nel piatto un po’ alla volta, in modo da non buttare poi via il cibo che non va più. Insegnamo ai bambini anche a mangiare gli avanzi: insomma si può mangiare a cena la stessa cosa che si è consumata a pranzo se questo serve a non sprecare cibo inutilmente.

Ancora, basta insegnare ai bambini come si conservano gli alimenti. La conservazione corretta serve a fare durare i cibi più a lungo e ad avere quindi più tempo per mangiarli. Risparmiare in cucina significa risparmiare soldi: prima si impara è meglio è!

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>