Risparmiare sul noleggio auto, le regole dell’Associazione Nazionale Consumatori

di Fabiana Commenta

Se il car sharing comincia a prendere piede nelle grandi città, sono sempre di più gli italiani che scelgono di noleggiare un’auto per le vacanze senza spostarsi con la propria. E per un noleggio in totale tranquillità, arrivano i consigli dell’Associazione Nazionale Consumatori in collaborazione con l’Aniasa non solo per tutelarsi, ma anche per poter risparmiare.

Per noleggiare un’auto in tutta sicurezza alla prenotazione si devono seguire, poche, ma indispensabili regole. 

Alla prenotazione:

Scegliete il canale più adeguato facendo un confronto fra quelle  presenti e distinguendo le società di noleggio dai broker o da altre agenzie;

Controllate bene i costi aggiuntivi come ad esempio quelli per il navigatore o quelli per il seggiolino per il bambino;

Non risparmiate mai sull’assicurazione, ma controllate sempre il costo della franchigia;

Chiedere quali sono i metodi di pagamento accettati e quando l’importo sarà prelevato l’importo;
Chiedete che vi sia inviata una mail con la copia di tutti i dettagli della prenotazione.

Al momento del ritiro:

Controllate sia l’esterno che l’interno dell’auto che si intende noleggiare: se sono presenti dei danni sarà necessario farli annotare sul contratto;

Controllate sempre lo stato degli strumenti forniti a bordo della vettura come il triangolo o il kit degli pneumatici e i documenti;

Presentate la patente che dovrà essere in corso di validità e una carta di credito che abbia disponibilità di fondi;

Chiedete all’incaricato di spiegarvi l’esatto funzionamento della vettura se non la conosciate;

Chiedete sempre all’incaricato come comportarvi con l’auto in caso di guasto o di di incidente.

AUTO, I CONTROLLI PRIMA DI METTERSI IN VIAGGIO

Al momento della riconsegna: 

Riconsegnate l’auto negli orari di apertura controllando lo stato della vettura e chiedendo un’attestazione scritta di buono stato;

Consegnate sempre l’auto sempre con il pieno di benzina: in caso contrario potrebbero scattare multe salate e fate annotare sulla ricevuta che il serbatoio è pieno;

Fotografate la vettura se dovete lasciare le chiavi in una cassetta dimostrando che non ci sono danni eventuali a vostro carico;

Chiedete alla società che emette la vostra carta di credito, una volta ricevuta la fattura, di sbloccare le somme congelate a titolo cauzionale;

Contestate per iscritto prima di pagare, eventuali costi che vi saranno fatti pagare in aggiunta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>