Natale senza sprechi, le 7 regole d’oro

di Malvi Commenta

Un Natale senza sprechi è possibile se solo si seguono alcune regole d’oro che si rivelano determinanti per riuscire a buttare via meno cose possibili e anche a spendere poco. A elencare le 7 regole di buon senso per un 25 dicembre senza sprechi è Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi.

Ecco quali sono le 7 regole assolutamente da seguire per un Natale all’insegna del risparmio.

1. Comprare prodotti di stagione

I prodotti di stagione sono più buoni ma sono anche più economici visto che abbondano e che non si fa troppa fatica per trovarli. Ecco dunque che acquistare frutta e verdura di stagione è un ottimo modo per risparmiare. Sempre, non solo a Natale.

FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE PER RISPARMIARE IN CUCINA

2. Scegliere le ricette della tradizione

Ci sono molte ricette antiche che sono davvero molto semplici da preparare, gustose e low cost visto che si basano su ingredienti particolarmente economici che bene si prestano in ottica risparmio. Ecco perché riscoprire le zuppe a base di pane e verdura, oppure cucinare la pappa al pomodoro (tipico piatto della tradizione toscana a base di pomodoro e pane raffermo) può essere un valido modo per un passare un Natale senza sprechi.

3. Scrivere il menù

Tra le 7 regole di buon senso per risparmiare a natale c’è anche questa: scrivere il menù invece di tenerlo a mente è un buon trucco da mettere in pratica per risparmiare. Se si mettono per scritto, le cose si riescono a focalizzare meglio. Ecco allora che ci si renderà meglio conto delle quantità, e si farà anche una spesa più oculata e senza sprechi.

4. Pesare il prodotto

Pesare il prodotto è un altro dei trucchi da utilizzare per risparmiare sulla spesa e evitare inutili sprechi alimentari. Non fate sempre tutto a occhio, in alcuni casi la bilancia può rappresentare la vostra salvezza! Quindi usatela, vi consentirà di passare un Natale senza sprechi.

5. Abbattere la temperatura del prodotto avanzato

Grazie a dei semplici abbattitori per uso domestico è possibile allungare la conservazione dei cibi avanzati. E’ questo un altro modo per risparmiare a Natale, evitando di buttare gli avanzi.

6. Riutilizzare gli avanzi

E’ la prima regola da rispettare quando si è in cucina: cucinare con gli avanzi è un ottimo modo per risparmiare e evitare gli sprechi alimentari. Se dal pranzo di Natale vi sono avanzati quantità molto grandi di carne, pasta o pesce, poco male: potrete o rimangiarle nei gironi seguenti oppure utilizzarli per la preparazione di nuove ricette. Un esempio su tutti? La carne può essere usata per la preparazione di polpette, dal pesce potete ricavare un gustoso sugo per la pasta.

COME CUCINARE LA PASTA AVANZATA, IDEE ECONOMICHE E GUSTOSE

7. Andare al ristorante

Tra le 7 regole di buon senso per un Natale senza sprechi c’è anche quella di andare al ristorante, a patto però che si usufruisca della doggy bag nella quale vi farete conservare tutto quello che vi è avanzato a casa in modo da poterlo mangiare in un secondo momento. Anche in questo caso alcun spreco alimentare ma solo risparmio e ottimizzazione.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>