Albergo: come risparmiare sulla prenotazione

di Redazione 1

Tanti italiani sono di ritorno dalle vacanze, mentre molti altri sono alla ricerca di un bel posticino tranquillo, e possibilmente che non costi troppo, dove recarsi per qualche giorno. Il sogno di tutti sarebbe prenotare in un bell’albergo, con tutte le comodità del caso, ma i prezzi, si sa, soprattutto in questa stagione, sono inarrivabili per tanti di noi. Navigando in internet, poi, ci siamo ritrovati tante volte dinanzi ad offerte dall’aria allettante, che non si sono rivelate tali, quindi, l’associazione Altroconsumo ha voluto dare alcuni consigli utili ai consumatori su come risparmiare prenotando on line. La cosa migliore da fare è, innanzitutto, cercare varie alternative in rete fra i portali maggiormente specializzati in vacanze a basso costo.

Una volta trovato l’albergo o comunque la struttura che più vi piace, è bene non cliccare per effettuare la prenotazione, bensì telefonare direttamente.
Telefonando, infatti, sarà possibile chiedere tutte le informazioni utili e maggiori dettagli sulle tariffe applicate, magari riuscendo ad ottenere uno sconticino in più! Le tariffe migliori, come constatato da Altroconsumo, si ottengono sette volte su dieci proprio parlando con qualche gestore di strutture alberghiere piuttosto che prenotando via web: via telefono si possono esporre al meglio le proprie esigenze e quindi, in questo caso, il gestore saprà come venirvi incontro.

Telefonando avrete una maggiore flessibilità, ad esempio, nel richiedere una camera per il solo pernottamento, o che comprenda la prima colazione, cosa che invece non può avvenire con prenotazione on line, dove le offerte sono più rigide e non tutte le opzioni possibili sono valutabili. E’ bene tenere a mente, però che, sia che si tratti di prenotazione via internet, sia che si telefoni direttamente alla struttura, in ogni caso bisogna prestare molta attenzione alle condizioni proposte in merito ad un’eventuale disdetta del soggiorno da parte del consumatore. Alcune formule offrono, ad esempio, degli sconti vantaggiosi, come la tariffa non rimborsabile, che prevede il pagamento immediato della somma con l’applicazione di uno sconto importante ma, nel caso il consumatore non potesse più partire, la struttura non rimborsa nulla.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>