Miscelatore d’acqua e aria per un risparmio consapevole

di Redazione Commenta

Chi risparmia acqua risparmia denaro, é vero che in Italia il costo dell’acqua non è esorbitante, tuttavia occorre anche ammettere che in questi tempi di crisi anche poche decine di euro risparmiate sulla bolletta non possono far altro che piacere, tutt’al più per permettersi una pizza con la propria famiglia o una serata al cinema, dato che di questi tempi molte famiglie vi hanno rinunciato.

Allora cari lettori, avete mai pensato che probabilmente cambiando le vostre abitudini potreste tenere nel vostro portafogli un piccolo gruzzoletto da destinare ad altro? Risparmiare l’acqua conviene, non solo alle nostre finanze ma a tutti. Esiste una vera e propria disciplina, nota come “watergy” che analizza le relazioni tra consumi idrici ed energetici. Qualcuno si é mai chiesto a quanto ammonti il consumo energetico per l’estrazione e il trattamento delle acque? Inoltre risparmiando l’acqua si riduce lo stress per gli ecosistemi acquatici e gli habitat, per quei luoghi quindi da cui si estrae l’acqua.

Ecco alcuni piccoli accorgimenti (che non ci stancheremo mai di ripetere) per risparmiare acqua:

Primo fra tutti il miscelatore d’aria nei rubinetti e nelle docce: si tratta di un dispositivo la cui funzione é di ridurre il flusso di acqua nei rubinetti sul quale è installato, miscelando aria al flusso di acqua (con ghiere e fori) aumentandone così di volume. Chi usa il getto d’acqua non nota la differenza ma comunque si consuma meno acqua, quasi la metà.

Avete provato a utilizzare l’acqua piovana? Raccolta e incanalata dalla grondaia verso il proprio giardino o in cisterne di raccolta può essere quindi riutilizzata: per innaffiare le piante del terrazzo (possono essere annaffiate anche tramite l’acqua già utilizzata per lavare la frutta e la verdura).

Quando facciamo la doccia evitiamo di indugiare troppo, le docce lunghe sono tra le cause principali di bollette alte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>