Shopping, come risparmiare senza perdere il piacere dell’acquisto

di Redazione Commenta

Shopping, come risparmiare senza privarsi del piacere dell’acquisto? Ecco alcuni consigli tratti dall’ebook gratuito di Sara Lorenzini, Manuale di sopravvivenza per ragazze in crisi (economica), per tutte le donne che, pur dovendo contenere le spese, non vogliono rinunciare a delle passeggiate davanti alle vetrine o a delle gratificanti sessioni di shopping online.

Lo shopping resta un hobby amatissimo da tante ragazze e donne italiane, nonostante la crisi. Ma come fare a risparmiare senza precludersi la possibilità di comprare qualcosa di tanto in tanto? Ce lo spiega Sara Lorenzini nel suo ebook gratuito Manuale di sopravvivenza per ragazze in crisi (economica). Come ironicamente sottolinea l’autrice

Nemmeno Sophie Kinsella, nel 2013, si potrebbe permettere di scrivere I Love Shopping senza rischiare il linciaggio, con l’aria che tira.

In questo difficile periodo Sara Lorenzini consiglia di concedersi comunque un regalo ogni tanto, non per forza un grande acquisto: anche qualcosa di piccolo può sollevare l’umore e riuscire gratificante. Un altro consiglio da tenere a mente è senz’altro quello di pianificare le spese: fissando una certa somma e decidendo di non intaccarla in altro modo, si potrà attingere al proprio fondo shopping e non perdere il gusto degli acquisti senza rischiare di arrivare a fine mese a corto di liquidità. Inutile dire che rivalutare la bellezza di ciò che si può trovare nei mercatini e nei punti vendita delle catene d’abbigliamento low cost, andando oltre il desiderio della griffe, può costituire una svolta. Se si ama lo shopping tradizionale, con tanto di passeggiate davanti ai negozi nelle belle giornate di sole, si può considerare di alternare ai negozi reali quelli virtuali: il web è una miniera d’offerte e lo shopping online può facilmente risultare molto più conveniente di quello tradizionale.

Nel capitolo dedicato allo shopping e a come risparmiare senza doversene privare, Sara Lorenzini non manca di ricordare che lo shopping online, per quanto conveniente, può creare dipendenza. Quindi attenzione a non restarne assuefatte, altrimenti la volontà di risparmio potrebbe trasformarsi rapidamente in trappola!

Photo credits |  photocapy su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>