Assicurazioni più care in Italia, la nuova ricerca

di Giada Aramu 1

Ancora una volta, quando si parla di assicurazione automobilistica, il nostro Paese non brilla per un primato positivo. A seguito dell’indagine terminata dall’Autorità garante per la concorrenza e il mercato sull’Rc auto, l’Italia ha mostrato costo (della polizza e dei sinistri) più alti rispetto alla media europea.

Le polizze italiane, secondo quanto dimostrato dalla ricerca, equivarrebbero a più del doppio di quella francese e portoghese e più cara rispetto a quella olandese e tedesca. Costo alto anche per i sinistri italiani, più alti del 13% rispetto a quello della Francia, di 20% rispetto a quello della Germania e a più del doppio di quello del Portogallo. Il nostro Paese non brilla neanche nel settore frodi dove il numero di media è quattro volte inferiore rispetto a quelle dichiarate nel Regno Unito e la metà in Francia.

Quali sono le categorie più penalizzate? Adiconsum le cita tutte, grazie ai dati raccolti durante la ricerca:

  • +20%/anno per neopatentati con vettura di piccola cilindrata;
  • +16%/anno per 40enni con vettura di media cilindrata;
  • +9 -12%/anno per pensionati con vettura di piccola cilindrata;
  • +12-14%/anno per 18enni con ciclomotore;
  • +30%/anno per 40enni con motociclo.

Intricata poi la questione del cambio di compagnia assicurativa che spesso lascia che il cliente si dimentichi della pratica per spillare qualche euro in più. E mentre il costo delle polizze al nord rimane lo stesso: al Sud sembra essere decisamente esagerato e la questione ha fatto infuriare tutti gli automobilisti che tempo fa si erano riuniti per tentare di comvincere le compagnie assicurative del danno subito e che chiedere a un amico del nord di poter realizzare i diari per lui, una prova che ognuno di noi dovrebbe svolgere come meglio crede.

Cosa ne pensate della scarsa oogeneità che riguarda le polizza assicurative nostrane? Quale segnalazione da te?

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>